Home Breaking News Porto Viro: “Con la Dad non ci siamo fermati”

Porto Viro: “Con la Dad non ci siamo fermati”

Le insegnanti Gennari e Visentin: “Numerosi docenti hanno trovato nella didattica a distanza anche motivi in più per sperimentarsi, per formarsi e informarsi”

Porto Viro

Con la ripartenza dell’anno scolastico il Miur ha pubblicato le linee guida in merito alla Didattica Digitale Integrata (Ddi), una metodologia innovativa di insegnamento- apprendimento che prevede una modalità didattica complementare che integra la tradizionale esperienza di scuola in presenza a una didattica digitale. Dopo il primo lockdown totale della scorsa primavera, periodo in cui l’apprendimento e l’insegnamento a distanza sono stati la modalità adottata per consentire agli studenti di continuare la loro formazione direttamente da casa, nelle ultime settimane l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha portato le scuole superiori a sperimentare, per un breve periodo, la Didattica Digitale Integrata (Ddi), tornando alla didattica a distanza con il Dpcm del 3/11/2020.

“L’Itse di Porto Viro come tutti gli altri istituti di istruzione ha adottato queste nuove modalità didattiche che hanno permesso a studenti e insegnanti di proseguire il percorso di formazione e apprendimento anche se ‘fisicamente’ distanti. – ha spiegato la dirigente scolastica Cristina Gazzieri -. Il supporto digitale ha giocato un ruolo fondamentale e l’interazione tra docente e studenti è stata costante, anche attraverso la connessione via web”.

“La didattica a distanza permette da un lato di mantenere viva la comunità di classe, di scuola, combattendo il rischio di isolamento e di demotivazione, dall’altro lato è essenziale per non interrompere il percorso di apprendimento, favorendo importanti momenti di relazione tra docente e alunni – hanno poi aggiunto Silvia Gennari e Cinzia Visentin, due delle docenti in forza alla sede portovirese del Colombo -. Attraverso questa interazione, anche se per via telematica, l’insegnante può trovare un riscontro di quanto operato dagli alunni in autonomia ed accertare, in un processo di costante verifica e miglioramento, l’efficacia degli strumenti adottati. Numerosi docenti hanno trovato nella didattica a distanza anche motivi in più per sperimentarsi, per formarsi e informarsi”.

Anche le attività di orientamento, per quest’anno scolastico, rientrano tra quelle necessariamente ridefinite in funzione dell’emergenza sanitaria. L’ Itse di Porto Viro, che aderisce alla rete ‘Orientarsi nel Delta’ nell’ambito dell’attività di orientamento per gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado, ha previsto la presentazione dei suoi indirizzi di studio, nell’ottica di una informazione completa e diretta alle famiglie e agli alunni, proprio per mezzo di alcune videoconferenze. Attraverso la piattaforma Meet, facendone richiesta alla scuola, le famiglie e gli studenti che lo desiderino possono interagire e relazionarsi con i docenti dell’Istituto: il 12/12 alle ore 17; il 13/12 alle ore 17; il 16/01 alle ore 16; il 17/01 alle ore 17.

Fabio Pregnolato

Le più lette