Notizie
HomeBreaking NewsRosolina: “Il Delta del Po è un’esclusiva veneta”

Rosolina: “Il Delta del Po è un’esclusiva veneta”

“Da una piantina esposta sull’argine del Po di Goro, sponda emilianoromagnola, di fronte al castello di Mesola, si evince esattamente che il Delta si trova tutto a nord del Po di Goro, cioè in Veneto”

Ermenegildo Ghezzo

Da sempre si batte affinchè il parco del Delta del Po venga riconosciuto come esclusiva del Veneto e non dell’Emilia-Romagna. Ermenegildo Ghezzo, ex sindaco di Rosolina ed ex consigliere provinciale, oltre che già presidente di Saipo (navigazione fluviale), fa alcune considerazioni sul suo argomento preferito.

“L’Emilia-Romagna stessa riconosce l’appartenenza totale al Veneto del Delta del Po. I video che ho pubblicato fino ad oggi hanno mostrato il Delta del Po come una meravigliosa realtà veneta. Purtroppo, le leggi regionali e nazionali rappresentano una situazione diversa dalla realtà – sottolinea Ghezzo -. Tramite una piantina esposta sull’argine del Po di Goro, sponda emiliano-romagnola, di fronte al castello di Mesola, si evince esattamente che il Delta si trova tutto a nord del Po di Goro, cioè in Veneto. A sud del Po di Goro, regione Emilia-Romagna, non c’è più nessun ramo del Delta”. Quella dell’ex sindaco di Rosolina è una vera e propria lotta, per fare in modo che il Delta del Po sia polesano e non ferrarese.

“Le autorità o istituzioni emiliano- romagnole mostrano senza paura la verità sul Delta, che è tutto veneto, perchè loro fanno affidamento sul nostro disinteresse a rivendicare un bene tutto nostro, disinteresse di quasi tutti i media e delle istituzioni locali e regionali. Ora c’è bisogno che i cittadini del Veneto, non solo quelli che abitano nel Delta del Po, prendano l’iniziativa per tutelare e difendere ogni angolo del territorio veneto, attraverso una azione di solidarietà e di comune intento, perchè se non ci difendiamo fra di noi e rimaniamo divisi, saremo sempre perdenti. Per unirsi e fare una azione comune in difesa del Delta, come patrimonio veneto, chiedo di condividere queste osservazioni, in modo che la platea dei veneti che sostengono la integrità territoriale del Veneto sia la più ampia possibile, capace di coinvolgere i media e fare assumere quindi le propria responsabilità alle istituzioni locali e regionali”.

Marco Scarazzatti

Le più lette