Home Veneziano Miranese Nord Salzano: rigenerazione urbana in centro paese

Salzano: rigenerazione urbana in centro paese

Un nuovo asse collegherà l’ambito delle scuole con l’area storica di Salzano. Prevista la realizzazione di un viale pedonale con un prolungamento di via Allegri fino a via Mameli

Rigenerazione urbana
Rigenerazione urbana

Lo spostamento della casa di riposo in via Monsignor Stocco è all’attenzione dell’amministrazione comunale di Salzano. “Attualmente il procedimento – spiega l’assessore all’Urbanistica Claudio Bottacin – è nell’importante fase della presentazione delle osservazioni da parte dei privati, fase che garantisce la partecipazione e la trasparenza. Lo spostamento si rende necessario in base alle decisioni assunte dal consiglio di amministrazione della casa di riposo in quanto i fabbricati oggi esistenti non consentono più un contesto funzionale all’attività. Attualmente quest’area è classificata come zona F “area per attrezzature di interesse comune” con un valore commerciale poco rilevante”.

Lo spostamento nella nuova area comporta la conseguente demolizione dell’attuale centro servizi ed ha aperto un confronto con la parrocchia proprietaria dell’immobile sulla nuova destinazione dell’area. “A fronte di tale scelta, l’amministrazione comunale in accordo con la parrocchia – spiega il sindaco Luciano Betteto – intende riclassificare l’area, dandone maggior valore, così da consentire alla parrocchia un recupero di somme aggiuntive necessarie per la realizzazione della nuova residenza”.

Considerato che per la parrocchia questa nuova struttura comporterà un rilevante sforzo economico, in un recente incontro il Comune si è reso disponibile a farsi portavoce con la Regione Veneto per ottenere i finanziamenti specifici finalizzati al prezioso sevizio che offrirà il nuovo complesso. “La scelta consentirà anche al Comune – aggiungono gli amministratori – di realizzare una vera e propria rigenerazione urbana dell’area vicina al centro che attualmente ospita la casa di riposo. Il nostro nuovo strumento denominato ‘Masterplan’, infatti, individua una rigenerazione urbana generale di tutto il nuovo contesto urbanistico che dovrà prevedere: la prevalente destinazione residenziale; la realizzazione di un viale pedonale di larghezza adeguata, con un prolungamento di via Allegri fino a via Mameli”.

Di fatto un nuovo asse urbano collegherà l’ambito delle scuole con il centro storico. I nuovi edifici verranno configurati tenendo conto degli edifici circostanti, in particolare quelli posti lungo via Allegri, al fine di preservare e valorizzare il corridoio visivo che da via Mameli guarda al campanile e la realizzazione di un’area a parcheggio di adeguate dimensioni a servizio anche del centro urbano.“L’intento – conclude il sindaco – è quello di contemperare le esigenze di una buona vivibilità e qualità urbanistica con quelle economiche della casa di riposo, al fine di permettere contemporaneamente un adeguato sviluppo del centro urbano ed un concreto sostegno ad un’attività di elevata utilità sociale per la comunità ”.

Lino Perini

Le più lette