Home Padovano Padova Nord Vigodarzere: Boom dei buoni spesa, distribuiti oltre 500 aiuti

Vigodarzere: Boom dei buoni spesa, distribuiti oltre 500 aiuti

La situazione di emergenza è tutt’altro che rientrata. Così il Comune ha deciso di continuare a distribuire i buoni spesa e assistere le famiglie in difficoltà.

Buoni spesa

“Ad oggi ammonta a 500 il numero di buoni distribuiti dal Comune, per un totale di 47 mila euro – spiega il sindaco Adolfo Zordan -. Negli ultimi mesi il numero di richieste era diminuito notevolmente, vista la riapertura e la ripartenza delle attività. Tuttavia, in queste ultime settimane, alla luce delle nuove disposizioni, abbiamo deciso di continuare a distribuire i buoni e assistere le famiglie in difficoltà”. Ad aprile il governo aveva destinato al Comune di Vigodarzere risorse pari a 70 mila euro, da investire nel progetto di consegna buoni spesa alle famiglie in difficoltà.

Il servizio offerto consiste nella consegna di buoni per l’acquisto di generi alimentari (da 50 a 170 euro) e farmaceutici (da 10 a 50 euro). L’ammontare varia a seconda del numero di persone presenti nel nucleo famigliare, tenendo conto di un incremento per i bambini di età compresa fra 0 e 3 anni. Per poter beneficiare di tale misura, le famiglie devono disporre di alcuni requisiti tra cui l’inesistenza di un reddito o rendita di alcun tipo (da lavoro dipendente, lavoro autonomo, affitti), la presenza di un unico reddito bloccato a causa delle misure anti Covid o del mancato sbocco di ammortizzatori sociali, la riduzione del 50% (o più) del reddito o ulteriori casi sociali che verranno presi in considerazione dall’assistente sociale.

I residenti interessati possono compilare il modulo di richiesta e consegnarlo all’Ufficio politiche sociali via mail o consegna diretta nella cassetta della posta all’ingresso della sede comunale di piazza Bachelet. L’ufficio politiche sociali provvederà ad inviare la conferma ai richiedenti che, già dal giorno successivo, potranno recarsi nei negozi prescelti per l’acquisto dei beni di prima necessità. Per ogni informazione è disponibile l’Ufficio preposto al numero 049/8888380.

Nicoletta Masetto

Le più lette