giovedì, 9 Febbraio 2023

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomePadovanoCalcio e disabilità, il Padova vince il primo premio per l’inclusione

Calcio e disabilità, il Padova vince il primo premio per l’inclusione

Banner edizioni

Davide Meneghini, dirigente responsabile e consigliere comunale: “l’ambizione è essere di esempio”

Davide Meneghini con i responsabili del Calcio Padova Quarta Categoria

C’è anche il Calcio Padova C5 tra le società italiane protagoniste del premio “Best Disability Initiative” ricevuto dalla FICG durante i “Grassroots Awards 2020”, manifestazione indetta annualmente dalla UEFA per premiare i progetti che hanno maggiormente contribuito allo sviluppo del calcio di base. Il progetto sociale “Quarta Categoria – calcio e disabilità”, in cui milita anche la compagine biancoscudata, ha infatti conquistato il primo premio tra i progetti di inclusione sportiva per le persone diversamente abili. “Un riconoscimento per gli eroi meno celebrati di questo sport” si legge nel sito ufficiale della EUFA.

Molto soddisfatto il dirigente responsabile e consigliere comunale Davide Meneghini, che commenta con orgoglio il riconoscimento europeo “Sono ovviamente felicissimo, il Padova è stata tra le prime società in Veneto ad aderire al progetto Quarta Categoria, credendo in uno sport per certi versi diverso da quello che la maggioranza delle persone intende. L’ambizione ora è quella di essere da esempio e ispirazione per altre realtà a noi vicine. Abbiamo intrapreso un bellissimo percorso, spero che sempre più addetti ai lavori si interessino ad esso contribuendo a far crescere la Quarta Categoria“. Un premio che non da lustro solo alla società biancoscudata, ma anche a tutta la città. “Il riconoscimento ottenuto va condiviso con con l’intera comunità sportiva padovana – continua Meneghini – Questo premio rappresenta un motivo d’orgoglio, in particolare quest’anno in cui Padova è stata la Capitale Euro pea del Volontariato. È un ulteriore tassello, che si inserisce in un mosaico che raccoglie le migliori energie della nostra città”.

Nata del 2019, la squadra si è prima legata al Cacio Padova e dallo scorso ottobre ha completato l’iter di affiliazione alla Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale della Federazione Italiana Giuoco Calcio. A causa dell’emergenza sanitaria e alle nuove regole che impediscono gli allenamenti sportivi, oggi la squadra è oggi ferma ai box ma conta di tornare presto in campo per poter disputare il proprio campionato. “Al momento purtroppo ci troviamo in una situazione dove non possiamo far altro che attendere una completa messa in sicurezza, noi però siamo pronti a ripartire non appena le condizioni lo permetteranno – afferma l’altro dirigente responsabile del progetto, Gennaro Simeoli, – Mi riempie di orgoglio constatare un coinvolgimento sempre più massiccio: vedere tanta passione e professionalità focalizzata nel terzo settore mi fa pensare che stiamo lavorando nella giusta direzione”.

Enrico Beda

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le più lette

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy