Home Breaking News Camposampierese, Memoriae 2021: una rassegna da non dimenticare

Camposampierese, Memoriae 2021: una rassegna da non dimenticare

Torna anche quest’anno il Tavolo della Cultura del Camposampierese in onore del “Giorno della memoria”: Memoriae 2021, tante le iniziative in programma

La locandina delle iniziative del Tavolo della Cultura del Camposampierese
La locandina delle iniziative “Memoriae 2021” del Tavolo della Cultura del Camposampierese

Anche quest’anno, nelle ricorrenze del “Giorno della Memoria” edel “Giorno del Ricordo”, che celebrano, rispettivamente, il 27 gennaio la tragedia della Shoah, il 10 febbraio le drammatiche vicende degli esuli istriani, giuliani e dalmati al termine della seconda guerra mondiale, il Tavolo della Cultura del Camposampierese, in collaborazione con la Rete BiblioAPE,dà vita ad una collaborazione per commemorare quegli avvenimenti attraverso la rassegna Memoriae 2021, dedicata ai tragici episodi di intolleranza ed odio razziale che contraddistinsero tragicamente il Novecento.

Concerti, reading, presentazione di libri, testimonianze, documentari, approfondimenti letture e consigli di lettura sono gli ingredienti di un programma realizzato interamente on-line, nel rispetto dell’emergenza sanitaria in corso.

«Nonostante la difficoltà di organizzare iniziative nella difficile contingenza che stiamo attraversando, il Tavolo della Cultura ha ritenuto doveroso commemorare adeguatamente due ricorrenze così importanti dal punto di vista storico e civico» sottolinea l’assessore portavoce Fabio Marzaro «Cambia la modalità, che sarà on-line, ma non lo spirito dell’iniziativa, che trova le sue motivazioni più profonde nella necessità di ricordare affinché non cali l’oblio su vicende che hanno segnato tristemente la storia dell’umanità».

Si tratta di fatti storici accertati. Eppure, i mai sopiti negazionismi di diversa sponda, si ostinano ancora oggi a nasconderli, minimizzarli, manipolarli.

Anche per questo, vale la pena ricordare che le due ricorrenze, Giorno della Memoria e Giorno del ricordo sono riconosciute con leggi della Repubblica italiana, rispettivamente la L. 30.07.2000, n. 211 e la L. 30.03.2004, n. 92.

Di fronte all’intolleranza montante ed ai molteplici “ismi” che rischiano di ottenebrare la coscienza comune europea, emancipatasi anche grazie alla dolorosa rielaborazione di quegli episodi di disumanità, diviene ancora più importante riflettere sugli errori del passato e conservarne la memoria per rivendicare con forza la supremazia della ragione.

Tredici gli appuntamenti in programma, dal 25 gennaio al 15 febbraio, in ciascuno dei 10 comuni della Federazione, con la partecipazione di musicisti, attori, artisti, studiosi provenienti dal territorio camposampierese; il che – in questo momento particolare – aggiunge ulteriore valore a Memoriae 2021.

L’iniziativa coinvolge le biblioteche comunali e – come è logico che sia -rivolge un’attenzione particolare ai giovani ed al mondo della scuola.

«Questa rassegna – evidenziano gli assessori e consiglieri alla cultura- assume una rilevanza ancora maggiore se si pensa al valore universale e sempre attuale di celebrazioni che invitano i giovani e la società civile a conoscere la storia ed a riflettere e ricordare tragedie insensate, affinché non abbiano a ripetersi. Compito della società civile, e delle istituzioni in particolare, è vigilare affinché i germi dell’intolleranza non crescano;la cultura in questo processopuò avere un ruolo fondamentale».

Per sottolineare l’importanza dell’iniziativa, i dieci assessori e consiglieri che la promuovono hanno girato un video, per i siti ed i social, in cui ciascuno di loro legge un breve brano tratto da un libro sulla Shoah o sulle drammatiche vicende occorse agli italiani sul confine orientale, in Istria, Dalmazia al termine del secondo conflitto.

Il Tavolo della Cultura del Camposampierese agisce sotto l’egida della Federazione dei Comuni.È composto dagli assessori e consiglieri alla cultura dei 10 comuni e vi collaborano gli uffici cultura e le biblioteche comunali. La rassegna Memoriae è il primo degli appuntamenti promossi nel 2021 dal coordinamento, che sta già lavorando per il recupero del Galà della Culturache, nell’auspicio degli organizzatori, dovrebbe tenersi nella tarda primavera a Massanzago.

Le più lette