Home Veneziano Chioggia Chioggia: asporto dei rifiuti, Tari più leggera nel 2021

Chioggia: asporto dei rifiuti, Tari più leggera nel 2021

Con i nuovi meccanismi introdotti il Comune recupera circa 923mila da Veritas che saranno restituiti a cittadini e imprese con la riduzione del 9,66 per cento in bolletta

Asporto dei rifiuti, Tari più leggera
Asporto dei rifiuti, Tari più leggera

Tari, bollette più leggere per i chioggiotti nel 2021. E’ il “regalo” di fine anno che l’assessore al Bilancio, Daniele Stecco, comunica ai concittadini e alle aziende del territorio, a conclusione di un 2020 complesso.

“Il consiglio comunale – annunciava l’assessore lo scorso 30 dicembre – ha approvato il piano economico finanziario 2020 relativo al servizio della gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati che prevede una riduzione del 9,66 per cento rispetto al 2019, e quindi un risparmio della Tari che sarà applicato nelle bollette del 2021”.

“Come previsto dal decreto Cura Italia – ha chiarito – questa riduzione potrà essere conguagliata a partire dal 2021, con quote di pari importo, fino a tre anni, ma l’intenzione dell’amministrazione è quella di applicare interamente nell’anno appena iniziato tutta la riduzione del 9,66 per cento, per dare un ristoro immediato e concreto ai cittadini e alle aziende del territorio che hanno già sopportato diverse difficoltà”.

“E’ dunque giusto – sostiene ancora l’assessore – che ci sia questo alleggerimento dal punto di vista fiscale”.

Per quanto riguarda invece le utenze non domestiche che nel 2020 hanno chiuso la propria attività a causa della pandemia, Un ecografo per la casa di riposo F.F. Casson “per ottenere la riduzione della quota variabile devono fare domanda tramite portale Veritas” spiega ancora Stecco.

La riduzione dell’importo della Tari è il risultato dell’applicazione di nuovi meccanismi del metodo tariffario a seguito dei quali il controllo effettuato da Arera – l’Autorità di regolazione per l’energia, le reti e l’ambiente – sul contratto del Comune con la Veritas ha evidenziato come al posto degli 11 milioni 507mila euro dell’anno precedente, Chioggia debba pagare 10milioni 395mila euro, circa 923mila euro in meno.

Le più lette