Home Veneziano Chioggia Chioggia, frizioni all’interno del Movimento: "Abbiamo diverse visioni su alcuni temi"

Chioggia, frizioni all’interno del Movimento: “Abbiamo diverse visioni su alcuni temi”

Le dichiarazioni di una parte dei Consiglieri M5S sembrano aprire ulteriormente alcune crepe che si erano create già da mesi all’interno del Movimento. Di questo abbiamo parlato con Daniele Padoan, consigliere comunale M5S

Daniele Padoan

“Sulla questione del “personale” abbiamo sempre dibattuto in Consiglio, anche con un’interrogazione del 2019, per sollecitare la copertura dei posti vacanti. L’epidemia ha rallentato il tutto, ma questa non è una scusa. Quota 100 era ampiamente annunciata, ma la situazione era già abbastanza delicata, se non critica, anche prima” dichiara il Consigliere su nostra richiesta di ulteriori chiarimenti.
“Già nel 2016 molti uffici avevano delle carenze – continua Padoan. – Ora, con il nuovo dirigente le cose sono già migliorate”. Il problema merita l’attenzione “bipartisan”, visto che i numeri degli ultimi  4 anni, considerate le assunzioni e le uscite, raccontano di un saldo totale a -24 (-9 per quanto concerne il personale tecnico, polizia locale a +3 ma comunque “in sofferenza”, -18 tra gli amministrativi).

“Già da qualche tempo il clima all’interno del gruppo di maggioranza non è più idilliaco e non posso nascondere che, da quando abbiamo iniziato a parlare di possibili alleanze per le prossime amministrative, sono sorte vere e proprie frizioni, che, in questo caso, sono sfociate in una vera e propria esternazione su una diversa visione che c’è sempre stata anche in altri temi – è l’affondo di Padoan – ma sul personale, settore strategico per il buon funzionamento dell’intera amministrazione, qualcosa in più poteva e doveva essere fatto”.

Luca Rapacciuolo

Le più lette