Home Breaking News Chioggia: i ritardi di pratiche, procedure ed opere colpa della carenza di...

Chioggia: i ritardi di pratiche, procedure ed opere colpa della carenza di personale

M5S: “I gravi ritardi che si riscontrano ormai giornalmente sia nelle normali pratiche d’ufficio che nelle altre procedure, compresi progetti, lavori ed opere, sono causati dalla gravissima situazione del personale comunale, pesantemente sotto organico”

I consiglieri Bullo e Bonfà
I consiglieri Bullo e Bonfà

L’importanza di una buona macchina organizzativa nella gestione delle ordinarie procedure burocratiche è fondamentale quanto e forse più dei nomi che la “mettono in moto”. Proprio in questi mesi il tema è dibattuto su scala nazionale; in particolare in riferimento agli ostacoli (intoppi) procedurali e burocratici che in qualche modo ritardano le scelte politiche del nostro Governo. I ragionamenti su scala locale, comunale, non devono essere troppo diversi e la questione è bene venga presa in seria considerazione dall’ Amministrazione Comunale di Chioggia. I malumori legati a nomi e numero di funzionari comunali clodiensi non sono una novità, soprattutto da parte dell’opposizione in Consiglio Comunale (il tema era stato sollevato dal Consigliere Montanariello nella nostra ultima intervista di Gennaio 2021).

Fa un certo effetto però leggere le recenti dichiarazioni velatamente polemiche che arrivano da consiglieri M5S che fanno parte della maggioranza stessa in Consiglio.

“I gravi ritardi che si riscontrano ormai giornalmente sia nelle normali pratiche d’ufficio che nelle altre procedure, compresi progetti, lavori ed opere, sono causati dalla gravissima situazione del personale comunale, pesantemente sotto organico – dichiarano i consiglieri comunali del M5S Bonfà, Bullo e Padoan – inutile andar a cercare altre cause o capri espiatori. Molti uffici e servizi, anche strategici, soffrono di gravi carenze, alcuni dispongono di una sola persona e altri sono addirittura chiusi”.

I consiglieri specificano nelle proprie dichiarazioni che le ragioni di tale condizione di urgenza non sono ascrivili esclusivamente alla pandemia iniziata nell’Inverno del 2020.

“Anche se ultimamente sono stati fatti alcuni spostamenti che hanno permesso il funzionamento di alcuni servizi indispensabili, la situazione era e rimane molto grave – continua Padoan. “Già a Dicembre 2019 presentai un’interrogazione sull’argomento in Consiglio comunale,ma, pur avendo la giunta prodotto 16 delibere negli ultimi 4 anni solo sulla pianificazione del personale, poi non si è mai dato corso alle procedure di assunzione, cosicché il 2019 si è chiuso con ingenti somme ancora presenti nei capitoli, che sono inevitabilmente finite nell’avanzo di amministrazione. Possiamo tranquillamente dire che sono state prodotte più delibere che assunzioni, di cui una clamorosamente respinta dalla stessa giunta. Il servizio del personale, pur essendo di importanza strategica per il buon funzionamento dell’intera macchina comunale, è stato troppo a lungo trascurato, e queste sono le conseguenze”.

Fuoco amico? Voglia di porre l’accento su un problema davvero cruciale per questi pochi mesi che ci separano dalle nuove elezioni comunali? Il problema esiste e deve essere gestito. Tuttavia suscitano un po’ di stupore la forma e i tempi degli interventi, segno che qualche questione irrisolta in seno al M5S locale sembra esserci. Bonfà solleva un altro tema, quello relativo all’assessorato alle Politiche Sociali.

“Al momento delle dimissioni dell’assessore Frizziero, visto che la ricerca, la nomina e l’effettiva operatività di un nuovo assessore al personale avrebbe richiesto tempi mal conciliabili con la durata del mandato, come gruppo consiliare proponemmo al Sindaco di delegare un consigliere che potesse, quanto meno, coadiuvare lo stesso Sindaco nella gestione politica del personale, ma la nostra proposta, seppur reiterata nel tempo, è tuttora inascoltata. Rinnoviamo oggi l’appello al Sindaco a dare la massima priorità all’assunzione del personale, adottando ogni e qualsiasi strumento al fine di accelerare le procedure ed agevolare il finora buon operato del dirigente Tiozzo”.

Macchina organizzativa comunale efficiente o meno, si scaldano i motori.

Le più lette