Home Veneto Attualità Coronavirus, nuovo Dpcm: ecco cosa cambia

Coronavirus, nuovo Dpcm: ecco cosa cambia

Tutte le indicazioni contenute nel nuovo Dpcm che entrerà in vigore il 16 gennaio 2021 e sarà valido fino al 5 marzo 2021. Coprifuoco, vietato lo spostamento tra regioni, istituita una zona bianca

Giuseppe Conte

Coprifuoco

Rimane invariato il coprifuoco delle ore 22.

Spostarsi fra regioni

Non si potranno superare i confini anche se le regioni sono in fascia gialla. Secondo il nuovo provvedimento «fino al 15 febbraio 2021 è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione».

Raggiungere le seconde case

Fino al 15 febbraio è dunque vietato andare nelle seconde case che si trovano fuori regione. L’unica deroga riguarda motivi di urgenza.

Incontri privati

Il governo decide infatti che nelle regioni in fascia gialla “lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, nell’ambito del territorio comunale, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le 5 e le 22, e nei limiti di due persone”.

Piccoli comuni

Rimane la deroga sugli “spostamenti dai Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia”.

Divieto di asportoper i bar

Nelle regioni rosse o arancioni bar e ristoranti rimangono chiusi, in quelle gialle potranno invece aprire fino alle 18 sempre con la regola di massimo quattro persone al tavolo. Dopo le 18 è sempre consentita la consegna a domicilio, ma per i bar sarà vietato l’asporto.

Impianti sciistici

Nel nuovo Dpcm è scritto che «a partire dal 15 febbraio 2021, gli impianti sono aperti agli sciatori amatoriali».

Musei e cinema

Nelle zone gialle i musei e le mostre sono aperti dal lunedì al venerdì con esclusione dei giorni festivi e con ingressi contingentati. Ancora chiusi rimangono i cinema e i teatri.

Palestre e piscine

Fino al 5 marzo è stato prorogato il divieto di apertura di palestre e piscine.

Fascia bianca

Nelle regioni con “scenario di tipo 1 e livello di rischio basso, ove si manifesti una incidenza settimanale dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100.000 abitanti” scatta la fascia bianca e tutte le attività potranno essere aperte.
Qui per scaricare il Dpcm.