Notizie
HomeTrevigianoLa pandemia non ferma il Natale a Zero Branco: ecco le iniziative...

La pandemia non ferma il Natale a Zero Branco: ecco le iniziative per i più piccoli

La pandemia ci ha fermati tutti, ma non è riuscita a fermare il Natale nel Comune di Zero Branco

Natale
Natale

“Nonostante i limiti e le difficoltà, anche quest’anno siamo riusciti a organizzare alcune piccole iniziative per i più piccoli  -, afferma l’assessore alla Scuola e ai Servizi dell’Infanzia del Comune di Zero Branco, Nicole Cazzaro. – Eravamo soliti fare i mercatini di Natale, da inizio dicembre all’Epifania, nel corso dei quali anche i bambini partecipavano con canzoni e recite e molte mamme aderivano all’iniziativa e i fondi raccolti venivano devoluti alle scuole, ma quest’anno non è stato possibile”.

“Così abbiamo ragionato su un coinvolgimento dei ragazzi che non necessitasse della presenza fisica -, prosegue l’assessore Cazzaro – e, insieme al consigliere Simona Bianchi, abbiamo deciso di creare delle cassette delle lettere a Zero Branco e anche nelle frazioni in cui i bambini potessero imbucare le lettere a Babbo Natale e i loro pensieri. A Scandolara alcuni ragazzi sono riusciti a esprimere un bel messaggio: le restrizioni hanno tolto loro la possibilità di stare con gli amici, ma le hanno accolte come un’opportunità per godersi la famiglia”.

“Abbiamo anche coinvolto i bambini dall’infanzia fino alle medie, che fanno parte dell’Istituto comprensivo di Zero Branco, donando loro un regalino ciascuno come gesto di vicinanza: sappiamo in questo periodo si sarebbero dovute svolgere un sacco di attività rivolte proprio a loro che però sono saltate. Il nostro è stato un piccolo gesto anche per dimostrare la nostra vicinanza alle famiglie e per ringraziarle di quanto si sono sempre date da fare nel rispetto delle regole”.

“Quest’anno ci siamo reinventati, creando cose nuove – afferma il consigliere della Lista Civica, Simona Bianchi. – Insieme alla biblioteca di Zero Branco è stato creato un contest per coinvolgere ancora di più le famiglie: era infatti possibile inviare tramite mail o sulle pagine Instagram e Facebook della biblioteca pensieri, foto e video che ritraessero il Natale, così da condividere questi momenti con tutta la comunità”.

“È stata inoltre fatta anche la raccolta delle Scatole della Solidarietà, iniziativa che ha dato tante soddisfazioni: a Zero Branco, nonostante tutto, le persone si sono dimostrate generose e coinvolte”.

E per quanto riguarda l’Epifania? “Vorremmo fare tantissime cose -, afferma l’assessore Cazzaro con una punta d’amarezza, – ma la zona rossa e le restrizioni ce lo impediscono. Faremo comunque tutto il possibile per creare qualcosa per i bambini: le idee ci sono, valuteremo dunque la possibilità di concludere queste festività in positivo”.

Gaia Zuccolotto

Le più lette