Home Veneto Attualità Le abitudini degli italiani durante la stagione più fredda

Le abitudini degli italiani durante la stagione più fredda

Le abitudini degli italiani stanno cambiando rapidamente e si adeguano sempre più alla tecnologia digitale odierna.

Giochi online

Tuttavia ci sono alcuni aspetti e caratteristiche che sono legate principalmente ad aspetti ambientali, climatici e tradizionali, che si ripetono a cadenza periodica e ciclica. Questo si intravede in particolare durante quei periodi dell’anno che vanno a coincidere con il clima di feste natalizie e con le vacanze che ci si concede, di tanto in tanto.

Una delle tradizioni legate al periodo di Natale e più in generale durante la stagione invernale, è  quella di radunarsi tra amici e parenti e trascorrere in armonia e in allegria alcuni momenti. Tra queste abitudini assume spesso un ruolo centrale per il divertimento e lo svago, il gioco. Oggi si gioca spesso attraverso l’utilizzo di dispositivi mobili di tipo digitale, i quali riducono le distanze e ci fanno sentire meno soli, durante tutto l’anno. Il gioco online non a caso proprio durante questo insolito 2020 è stato tra le forme e le soluzioni di svago più praticate, che hanno avuto un effetto benefico, in termini di dati statistici.

Giochi di abilità: quando si preferisce praticarli

Durante l’autunno è un classico fare una partita a giochi di società come il mercante in fiera, il Risiko, la tombola o la sua versione americana, cioè il bingo. Abitualmente si gioca molto anche a carte, dove negli ultimi tempi hanno assunto un ruolo centrale tre giochi di abilità: il poker, nella sua variante della specialità texana, il baccarat e il blackjack. Questi ultimi due pur essendo meno legati alla nostra tradizione italiana, hanno conquistato un pubblico sempre più elevato, fino a diventare i volani e le attrattive più richieste e praticate tra i giochi del casinò online.

I casinò digitali presenti in Italia

Il numero di casinò online in Italia è cresciuto in maniera esponenziale da quando il mercato è stato liberalizzato, rendendo legale e controllato il gioco d’azzardo attraverso il lavoro svolto prima dall’ente AAMS e ora dall’agenzia delle dogane ADM. Crescono realtà come quella del casinò onlineche tra gli altri operatori propone una vasta selezione di giochi di abilità e di fortuna come la roulette, le slot machine con jackpot progressivo, il blackjack e il baccarat. Proprio i giochi di slot online, sono considerati tra quelli più diffusi e praticati, almeno stando alle cifre che sono state pubblicate e ottenute tra il 2016 e il 2019.

In settore controverso che nonostante le polemiche mediatiche necessita di essere divulgato in modo informato evitando il sensazionalismo, i tentativi di limitarne l’accesso infatti si sono dimostrati un boomerang che ha finito per equiparare gli operatori con licenza e totalmente legali a quelli esteri senza licenza, un grave danno per l’erario dovuto soprattutto al legislatore poco accorto.  Ma questo tema necessiterebbe di una considerazione più puntuale che esula dalla tematica trattata in questo articolo.

Il dato analitico che va dal 2018 al 2020 per il settore del gioco digitale

Durante il periodo che va dal 2018 e il primo semestre del 2020 il gioco ha coinvolto sempre più gli utenti attivi sulle piattaforme di casinò digitale che oggi vengono praticate in maniera più massiccia grazie ai dispositivi mobili come smartphone e tablet, dove basta scaricare una app e accedere per tentare la sorte. Il livello di sicurezza informatica durante questi dieci anni è divenuto sempre più ottimale, permettendo agli utenti di giocare in sicurezza e di gestire il proprio account direttamente da dispositivo mobile. Proprio in virtù di ciò i dati sono cresciuto sensibilmente, visto che attualmente oltre il 67% degli utenti attivi accede direttamente da smartphone.

Il dato che riguarda l’utenza media per il gioco digitale in Italia

Secondo un campione di dati l’età media di chi accede e gioca online oscilla tra i 29 e i 45 anni, segno che il gioco digitale è ancora molto legato alle abitudini degli utenti e alla loro passione per il settore tecnologico. Lo stesso tipo di dato che indica come le piattaforme di streaming digitale per vedere film e serie tv, coinvolga un tipo di pubblico molto profilato.

Si punta quindi su questa nicchia, che rappresenta solo il 10% del volume prodotto dal gioco d’azzardo in Italia, che durante il 2019 ha sfiorato quota 112 miliardi di euro spesi. Il gioco online assicura quindi un’entrata annua che si attesta attorno ai 16-19 miliardi di euro, secondo questo calcolo. La percentuale include sia le vincite che la spesa effettiva, anche se bisogna fare una distinzione tra il volume di soldi raccolti e quelli spesi a fondo perduto.