Home Padovano Bassa Padovana Monselice: si accende la ZTL e anche i parcheggi cambiano

Monselice: si accende la ZTL e anche i parcheggi cambiano

Avviata la fase sperimentale della zona a traffico limitato (Ztl) e presentato il progetto di riorganizzazione della sosta ai piedi della Rocca

Varco Ztl Monselice
Varco Ztl Monselice

Aria di cambiamento ai piedi della Rocca dove sta partendo la sperimentazione della zona a traffico limitato. Una decisione già annunciata dal primo cittadino Bedin nei mesi scorsi sulla scia di un progetto impostato anche dai precedenti amministratori. “Abbiamo voluto la ZTL perché riteniamo che sia un valore aggiunto per la nostra città” ha sottolineato Giorgia Bedin “l’abbiamo voluta soprattutto perché ci consenta di vivere Monselice in maniera più sicura, di poter godere a pieno del centro storico”.

“La ZTL avrà tre monitor visivi sulle tre porte d’entrata” ha precisato il comandante della Polizia Locale Albino Corradin “tutte le persone che hanno diritto tranquillamente potranno comunicare la targa del veicolo e saranno inseriti nella lista bianca. Non c’è nessuna preoccupazione anche per le attività commerciali e per le altre attività professionali”.

Dopo questa prima fase sperimentale di circa un mese in cui non sarà corrisposta alcuna multa, i varchi di controllo entreranno in azione per rilevare le infrazioni. Oltre alla rilevazione della circolazione, però, cambierà nella città della Rocca anche l’assetto dei parcheggi sia nel centro storico sia nelle strade limitrofe.

“I parcheggi si inseriscono all’interno di un disegno complessivo per migliorare la vivibilità e l’attrattività di Monselice” ha spiegato l’Assessore Stefano Peraro. Se da un lato resta garantita la possibilità per i residenti con abbonamento di parcheggiare negli spazi blu cittadini, a eccezione delle aree di Piazza Ossicella e di piazza San Marco, dall’altro sarà incentivato il parcheggio nelle immediate vicinanze del centro grazie a una tariffa oraria inferiore. Non solo, i parcheggi bianchi di piazza Ossicella sembrano destinati a divenire tutti a pagamento per favorire un maggiore ricambio tra le auto in sosta. Liberi, invece, i parcheggi all’ex Distretto e di via Argine Destro. Una ulteriore novità riguarda il pagamento della tariffa per il parcheggio utilizzando il cellulare e la possibilità per gli esercenti di acquistare dei pacchetti parcheggio da cedere ai clienti.

Martina Toso

Le più lette