Logo testata di vicenza

Home Padovano Padova Est Noventa Padovana: buoni sconto nei negozi di vicinato per incentivare lo shopping

Noventa Padovana: buoni sconto nei negozi di vicinato per incentivare lo shopping

Hanno un valore di 5 o 10 euro e vengono distribuiti per due mesi in 50 attività a Noventa Padovana e Stra. Il sindaco Bisato: “Il commercio locale va sostenuto”

Shopping

Durerà per tutto gennaio il sistema virtuoso di incentivi per dare una boccata di ossigeno ai negozi di vicinato messo in piedi dal Distretto del Commercio Stile&Qualità di Noventa Padovana e Stra. I buoni shopping del valore di 10 o 5 euro sono disponibili in una cinquantina di attività commerciali e vengono distribuiti ai clienti sulla scorta di un acquisto minimo. Parte del denaro speso viene poi “restituito” attraverso lo sconto su un ulteriore acquisto di un bene, come anche di un servizio nel caso ad esempio di bar o parrucchieri. La liquidità immessa nel circuito commerciale locale dalle due amministrazioni, Noventa Padovana e Stra, ammonta a 30mila euro. “Puntiamo sull’effetto leva – ha spiegato il sindaco di Noventa Padovana, Luigi Alessandro Bisato – in questo modo infatti mobilitiamo almeno 60mila euro in compere che potremmo definire a Km zero”.

“I nostri negozi hanno un valore inestimabile per la comunità: rappresentano senz’altro un servizio, ma fanno anche da collante sociale- dichiara ancora il sindaco di Noventa che ringrazia il consigliere delegato al Commercio Andrea Camporese per l’impegno”.

Il progetto buoni shopping è rivolto a tutte le attività che esercitano attività di commercio al dettaglio in sede fissa, in particolare a quelle che, nel corso del lockdown di primavera, sono state costrette a chiudere: commercio al dettaglio, somministrazione di alimenti e bevande (bar, ristoranti, pizze al taglio), servizi alla persona (parrucchieri ed estetiste). Sono esclusi supermercati, macellerie, panifici, rivendita frutta e verdura, pescherie, farmacie e parafarmacie, tabacchi, sale gioco. I negozi aderenti, al termine della campagna, chiederanno rimborso ai rispettivi Comuni del valore nominale dei buoni ritirati dai clienti e sui quali sono stati concessi sconti. Il progetto è stato vagliato anche da Ascom e Confesercenti, mentre Cescot ha contribuito a perfezionare questa iniziativa ed inserirla nel bando della Camera di Commercio di Padova“per la realizzazione di iniziative di riqualificazione urbana e animazione commerciale”, da cui il Comune di Noventa Padovana ha ottenuto un contributo.

“Abbiamo pensato e proposto un’azione di marketing territoriale, trasformando un sostegno economico in una strategia di rete” conclude Alessandra Bergamin, Manager di Distretto.

Elena Callegaro

Le più lette