Home Rodigino Delta Taglio di Po: Torre, molto più di un simbolo

Taglio di Po: Torre, molto più di un simbolo

Tra i “Luoghi del cuore”, scelti dal Fai e Fai Giovani di Rovigo, per quello che riguarda Taglio di Po, c’è l’ex torre campanaria. Molto di più che un simbolo per il comune bassopolesano.

Torre Taglio di Po

Proprio per questo l’amministrazione ha lanciato l’iniziativa a sostegno del restauro dell’edificio più antico di Taglio di Po, insieme alla chiesa, in quanto unico sopravvissuto ai rifacimenti moderni del centro storico.

“Salvaguardiamo la storia e le origini del nostro paese ed il ricordo dei nostri cari che l’hanno costruito e sono stati salutati nel bene e nel male dalle sue campane – l’appello del Comune deltino -. Basta l’iscrizione super veloce al sito del Fai e un click tramite il link www.fondoambiente.it/luoghi/ex-torre-campanaria”. Nel frattempo è terminata la consegna degli attestati di benvenuto ai nuovi nati.

“Un caloroso grazie alle famiglie che hanno voluto aderire a questa nostra iniziativa di consegna alternativa – spiegano dal Comune – Ci auguriamo di poter organizzare il prossimo anno, senza restrizioni, la nostra tradizionale cerimonia di benvenuto, alla presenza di tutti i genitori e bimbi”. Chi non avesse avuto modo di concordare la consegna a domicilio o nella sede municipale, può contattare l’ufficio servizi sociali, ai numeri 0426347151/347152, per ritirare l’attestato durante gli orari di apertura (martedì, giovedì e venerdì, dalle 9 alle 12).

L’amministrazione tagliolese è stata poi impegnata con il bando per le borse di studio al merito. L’assessorato all’Istruzione ha rivolto l’appello per chi era in possesso dei seguenti requisiti: diploma di scuola secondaria di primo grado con votazione 10/10; diploma di maturità scuola secondaria di secondo grado con votazione 100/100, residenza nel Comune di Taglio di Po. (m.s.)

Le più lette