Home Cronaca Torna al Kebab per rapinarlo: arrestato

Torna al Kebab per rapinarlo: arrestato

Una storia di straordinario tempismo, quella che potrà raccontare il gestore del ristorante etnico “Istanbul” in via Falloppio

Di rientro dall’ultima consegna a domicilio della serata, il 31enne gestore del locale etnico, ha trovato ad aspettarlo un uomo di 38 anni a chiedere in elemosina del cibo o dei soldi: dapprima con calma, poi, in seguito al rifiuto, con grande agitazione, arrivando a colpire la macchina e minacciando il ristoratore di origini turche che, spaventato, ha chiamato il 112 provocando l’immediata fuga dell’assalitore.

Sopraggiunta la Sezione Radiomobile, il giovane gestore ha fornito un’accurata descrizione dell’uomo, così che i militari potessero intraprendere un breve giro di ricognizione nei dintorni, lungo via Altinate.

Dopo 15 minuti però, il ritorno del 38enne davanti a locale.

Proprio al ritorno della Sezione Radiomobile all’indirizzo del ristorante, ecco il colpo di scena: l’aggressore, in evidente stato di agitazione, cercava di divincolarsi dalle braccia del cugino e del fratello dell’imprenditore turco, che era tornato a rapinare.

Il tempestivo intervento dei Carabinieri ha portato, non senza qualche difficoltà, all’arresto di Bouthouri Alì, cittadinanza tunisina, 38enne, senza fissa dimora e già noto alle forze di polizia, che dovrà ora rispondere ai reati di tentata rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale.