Logo testata di vicenza

Home Veneto Attualità Acquisto vaccini, i Nas indagano anche in Veneto

Acquisto vaccini, i Nas indagano anche in Veneto

Trattative per i vaccini anti-covid, l’indagine dei Nas avviata con l’apertura di un’inchiesta da parte della Procura di Perugia coinvolge anche il Veneto.

L’inchiesta ha preso le mosse da una denuncia della Regione Umbria nei confronti un finto intermediario che aveva cercato di piazzare una fornitura di vaccini. La Procura di Perugia ha chiesto ai Carabinieri del Nucleo antisofisticazioni di appurare se l’indagato avesse preso contatti anche in Veneto. Saranno passati sotto la lente i documenti relativi alle trattative dei giorni scorsi per il possibile acquisto di milioni di dosi.
Sul fatto il presidente della Regione Luca Zaia dichiara di attendere l’esito delle verifiche del Nas e ricorda che aver già detto lo scorso 12 febbraio di avvisare i carabinieri su queste proposte per la fornitura dei vaccini, “in un’ottica di buona collaborazione”.

Caso vaccini in Veneto, polemica in consiglio regionale

Intanto il caso fa discutere il consiglio regionale e alimenterà un acceso dibattito anche nei prossimi giorni. “Nel cercare di percorrere a ogni costo autostrade con corsie privilegiate, il Veneto rischia di schiantarsi”, afferma il Portavoce delle opposizioni Arturo Lorenzoni sulla possibilità di negoziare, e poi acquistare, i vaccini al di fuori del percorso istituzionale individuato dall’UE. “La questione è troppo delicata per affrontarla tramite annunci roboanti. Prova ne sia la recente apertura di un’inchiesta ad hoc da parte della Procura di Perugia. Serve, invece, un approccio serio e rigoroso”.

Sulla questione è intervenuto anche il Pd Veneto (vai all’articolo)

Le più lette