venerdì, 1 Marzo 2024
 
HomeRodiginoAdriaAdria, focolaio nella Csa: “La Regione avvii un’indagine per chiarire le responsabilità”

Adria, focolaio nella Csa: “La Regione avvii un’indagine per chiarire le responsabilità”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Furlanetto all’attacco dopo la perdita di un famigliare: “Mori non ha risposto alle domande”

csa di adria
csa di adria

Nonostante sia iniziata la campagna vaccinale all’interno del Csa di Adria, il focolaio nato nella struttura negli scorsi mesi che ha portato il numero dei positivi a quota 100 continua a preoccupare e a far accendere gli animi delle forze politiche. I famigliari degli ospiti della struttura, pur capendo la difficile situazione, lamentano una carenza di informazioni sullo stato di salute degli anziani e chiedono al presidente Simone Mori e al sindaco Omar Barbierato di attivarsi per permettere quanto più possibile il ripristino delle normali condizioni nella Rsa.

Al loro fianco si sono fin da subito schierati i consiglieri di minoranza Giorgia Furlanetto, Emanuela Beltrame e Massimo Barbujani che tramite una mozione hanno chiesto al primo cittadino di adoperarsi “a contattare la Regione e tutti gli organi preposti affinché chieda con urgenza un’indagine ispettiva presso il Csa di Adria volta ad accertare le responsabilità personali”. Inoltre chiedono maggiore trasparenza da parte di Barbierato e dei vertici del Csa “relativa allo stato dell’arte della situazione degli ospiti” per dare vita a una “costruttiva collaborazione tra maggioranza e minoranza nei riguardi di una criticità che coinvolge la nostra città e nei confronti della quale i cittadini adriesi e non, attendono giustamente concrete risposte”.

Molto critica è stata soprattutto Furlanetto, che nelle scorse settimane ha perso un suo caro, ospite proprio della casa di riposo: “Imbarazzante la farsa della vetrina politica organizzata dal sindaco per parlare della casa di riposo. I famigliari con tempi contingentati per esporre le loro osservazioni. Risposte lacunose o assenti ai problemi sollevati. Il presidente Mori si è rifiutato più volte di rispondere alla domanda sul numero dei positivi sintomatici e sul numero dei morti Covid”.

Barbierato ha assicurato che si sta facendo tutto il possibile per gestire al meglio questa situazione e per essere il più possibile vicini agli operatori e naturalmente agli anziani che risiedono nella struttura.

Chiara Tomao

 
 
 

Le più lette