Home Rodigino Adria Adria, Moda “Tanti progetti nonostante l’emergenza”

Adria, Moda “Tanti progetti nonostante l’emergenza”

Tra le diverse iniziative per la comunità c’è anche “Adria a Lavoro”, per aiutare i giovani nella formazione e ricerca di occupazione

Sandra Moda
Sandra Moda

L’anno che è da poco terminato ha inevitabilmente bloccato “molte iniziative che avevamo in un primo momento previsto, come i nuovi incontri realizzati in collaborazione con Croce Verde sulle manovre di disostruzione delle vie respiratorie in particolare dei bambini”, spiega Sandra Moda, assessore al Sociale e alle Politiche animali di Adria.

“Siamo comunque riusciti a realizzare diversi progetti: grazie al sostegno della Fondazione Cariparo all’asilo nido comunale Magicabula è arrivato un walking wagon, ovvero un passeggino multiplo che consente alle educatrici di facilitare gli spostamenti dei bimbi anche all’aperto”.

Gli altri progetti realizzati nel 2020

Sempre con il contributo di Cariparo e in collaborazione con l’Enaip di Porto Viro è nato poi “Adria a Lavoro” che ha permesso a quindici giovani di “poter svolgere, dopo una prima fase di formazione e orientamento, oltre 320 ore di tirocinio presso alcune aziende del territorio per essere inseriti all’interno del mondo del lavoro”, prosegue Moda.

Per quanto riguarda invece gli amici a quattro zampe, nel mese di giugno il Comune ha realizzato una raccolta alimentare “al fine di rimpinguare le scorte che i volontari si prodigano quotidianamente a distribuire per sfamare tutti quegli animali che non hanno casa”.

Naturalmente nel 2020 non sono poi mancate iniziative per aiutare le persone più colpite dall’emergenza Covid e per questo “un enorme ringraziamento va al mondo del volontariato, alla Croce Verde, alla Protezione Civile e a tutti coloro che in questi mesi hanno dato una grande mano alla nostra città”.

I progetti per il 2021

Tra i progetti pensati per il nuovo anno “speriamo di riuscire a terminare la ristrutturazione e la riqualificazione energetica dell’ex scuola primaria di Borgo Dolomiti. Una volta ristrutturato l’edificio, nel centro socio educativo, dove già da anni vengono svolte attività per aiutare le famiglie con minori in difficoltà, potranno partire anche nuovi servizi, in collaborazione con enti sia pubblici che privati, sempre rispettando anche il tema ambientale” conclude Moda.

Chiara Tomao

Le più lette