Logo testata di vicenza

Home Padovano Conselvano Bovolenta saluta Natale Tamiazzo

Bovolenta saluta Natale Tamiazzo

Bovolenta perde un protagonista della storia del secolo scorso, Natale Tamiazzo, l’ultimo testimone del conflitto mondiale vissuto a fronte nonché un esponente della vita civile e amministrativa

Natale Tamiazzo
Natale Tamiazzo

Con Natale Tamiazzo, morto a 99 anni il mese scorso, se ne è andato un pezzo di storia: è stato sindaco dal 1985 al 1988 ed era l’ultimo combattente e reduce della seconda guerra mondiale ancora in vita.

Durante il conflitto era stato caporale del reggimento Piemonte Cavalleria e combattente della guerra d’Africa nel 1941. Aveva vissuto in prima persona l’esperienza del combattimento al fronte e condiviso la sorte di decine di migliaia di giovani italiani. Una volta rientrato a Bovolenta aveva trovato lavoro, come molti in paese, all’industria tessile Berto, in amministrazione, arrivando via via a ricoprire incarichi di responsabilità.

Natale Tamiazzo, oltre la guerra

Nella sua vita ha dovuto affrontare anche altre difficoltà personali e familiari. Rimasto vedovo a 45 anni della moglie Odilla, si era poi risposato con Rita, tuttora vivente. Ha cresciuto ben otto figli: Lorenzo, Daniela, Maurizio, Francesco, Vittorio, Maria, Andrea e Gianrico.

Accanto all’attività politica e amministrativa è ancora vivo il ricordo del suo impegno sul fronte sociale e del volontariato: oltre ad essere stato sindaco per tre anni si è occupato anche della gestione della scuola dell’infanzia parrocchiale. Ad esprimere il cordoglio a nome di tutto il paese è il sindaco Anna Pittarello che ha rivolto dedicato parole di vicinanza alla famiglia.

Le più lette