Logo testata di vicenza

Home Veneziano Chioggia Chioggia, Fratelli d'Italia: "Il sindaco si dimetta"

Chioggia, Fratelli d’Italia: “Il sindaco si dimetta”

In attesa del consiglio comunale di domani pomeriggio Fratelli d’Italia interviene sullo stallo politico e afferma “Chiediamo al sindaco Ferro di prendere atto della situazione e di dimettersi”

Fratelli dItalia Chioggia
Fratelli d’Italia Chioggia

A Chioggia anche Fratelli d’Italia decide di intervenire in merito alla situazione di stallo politico generata dalle dimissioni dei cinque consiglieri comunali pentastellati. Lo fa in maniera coesa, in particolare attraverso le parole del neo commissario di partito locale Daniele Tiozzo Brasiola, Boscolo Nicola Pecchie, Gianluca Naccari, Claudio Bullo ed Elena Zennaro.

“Le dimissioni – dichiara Daniele Tiozzo – ormai sono diventate una costante di questa amministrazione. Questo è un fattore che penalizza la città. La mancanza di seguito, di coerenza politica non fa altro che portare ad un distacco dai problemi reali; con il risultato di rallentare la realizzazione delle opere che servono. La situazione per il sindaco Ferro è pesante, non sa se in consiglio avrà una maggioranza. La città non merita tutto questo, non merita di assistere a questo spettacolo indecoroso e non merita che questa amministrazione continui ad amministrare”.

“Chiediamo al sindaco di prendere atto della situazione e dimettersi. Gli esponenti del partito ci tengono comunque a sottolineare che quanto stiamo vivendo in questi giorni convulsi non è altro che la conferma della confusione dei ruoli tra consiglieri e assessori, presente fin dall’inizio dell’esperienza politica dell’attuale giunta. In particolare si fa riferimento a riunioni prolisse, inconcludenti, dominate da una oligarchia che  opera una disgregazione del consiglio. La situazione si protrae da tempo, da fine 2016”.

Difficile fare previsioni su ciò che accadrà domani in consiglio comunale

Difficile fare previsioni su cosa succederà al sindaco. Tra Fratelli d’Italia c’è chi è pronto a scommettere che alla fine ci sarà un appoggio di una nuova maggioranza, solo perché bloccare la città in questi mesi convulsi di emergenza sanitaria sarebbe problematico. Più proiettate alla prossima campagna elettorale le dichiarazioni di Elena Zennaro.

“I fatti – afferma – confermano che da 5 anni non abbiamo un vero governo. Non è stato fatto nulla di concreto, siamo fermi se non arretrati”. Infine l’intervento di Nicola Pecchie, che aspetta di ascoltare le dichiarazioni del sindaco in consiglio e rimarca come il ruolo di Fratelli d’Italia non sarà di “stampella”per nessuno.

 

Luca Rapacciuolo

Le più lette