Notizie

Logo testata di vicenza

HomeVenezianoCavarzereCona: picco di contagi a scuola, ma situazione sotto controllo

Cona: picco di contagi a scuola, ma situazione sotto controllo

Cona, il sindaco Aggio fa il punto e rassicura genitori e concittadini sul picco di contagi a scuola: “l’Ulss 3 segue con la massima attenzione l’evoluzione, alcune classi della primaria e della scuola media sono in quarantena, e anche la materna”

Sindaco Aggio
Sindaco Aggio

Il sindaco di Cona Alessandro Aggio, nel suo aggiornamento del 22 febbraio, vuole rassicurare le famiglie circa l’ultima impennata di contagi che l’Ulss ha registrato, soprattutto in ambito scolastico.

“Per fortuna siamo scesi molto rispetto al picco di 70 contagi che si erano registrati durante il periodo dell’Epifania – osserva – ed eravamo riusciti a ridurre il numero fino a 17 contagiati totali. Purtroppo dopo le feste di Carnevale si sono registrati dei picchi, soprattutto nel contesto scolastico. Dei 30 casi 16 sono di ragazzi con meno di 15 anni”.

La preoccupazione dei genitori sul picco dei contagi a scuola

“I genitori – ha continuato – sono giustamente preoccupati, e lo hanno manifestato soprattutto negli ultimi giorni. Siamo a stretto contatto con il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 3, con la dirigente scolastica e i rappresentati dei genitori per fare il punto della situazione. L’Ulss 3 non ha ritenuto necessario di chiudere le scuole anche se, devo ammettere, la tentazione c’era stata. Si è preferito un approccio ‘chirurgico’, prescrivendo la quarantena per le singole classi, come è avvenuto infatti per la quarta e la quinta della elementare D’annunzio, per la prima media della Tito Livio. La scuola dell’infanzia è in quarantena e di conseguenza il doposcuola che si svolgeva negli spazi dell’asilo è sospeso. Le nostre suore sono state infatti messe in quarantena, nonostante siano tutte negative al tampone così come il corpo docente”.

A scuola i contagi sono sotto controllo

Scuola
Scuola

Il messaggio è chiaro e rivolto direttamente alle famiglie: “La situazione è sotto controllo. L’Ulss è al corrente di tutta la situazione – conclude il sindaco – e i suoi professionisti ci stanno seguendo con la massima attenzione”.

L’ultima raccomandazione, il primo cittadino, la rivolge alle persone che hanno un familiare positivo in casa e devono osservare la quarantena: “Ricordo – afferma – che i nostri negozianti forniscono il servizio di consegna spesa a domicilio e la protezione civile è sempre a disposizione anche per la consegna dei medicinali”.

 

Erika Masiero

 

 

Le più lette