Home Padovano Padova L'interrogazione al Sindaco: "Supermercati senza limiti, ma strade e marciapiedi stretti"

L’interrogazione al Sindaco: “Supermercati senza limiti, ma strade e marciapiedi stretti”

Riceviamo e riportiamo il comunicato relativo all’interrogazione al Sindaco del Vice Presidente Consiglio Comunale di Padova Ubaldo Lonardi

Interrogazione SindacoQui di seguito riportiamo il comunicato inerente all’interrogazione al Sindaco: “Supermercati senza limiti, ma strade e marciapiedi stretti”

“Egregio Signor Sindaco,

ora che i lavori per la costruzione in tempo record del nuovo Supermercato Rossetto in via Fra Paolo Sarpi (sottostante il Cavalcavia Dalmazia) stanno giungendo al termine, emerge l’imponenza (e la bruttura, ma è una valutazione estetica personale) della struttura che occupa incredibilmente tutta l’area a disposizione e fa chiedere ai cittadini inesperti come sia stato possibile concedere un indice di edificabilità così elevato. Non ho dubbi che sia tutto regolare, ma forse una rassicurazione in tal senso è dovuta.

C’è un dato tuttavia che non torna, ed è in linea con l’azione della vostra Amministrazione di “sinistra” che odia la circolazione delle auto a tal punto da cedere gratis corsie stradali ai privati (come avvenuto in via Trieste) e come sta avvenendo appunto in via Sarpi, attorno al supermercato Rossetto. Qui avete mantenuto la strada ad una corsia quando era possibile in fase di concessione decidere di raddoppiarla trattandosi di un’arteria strategica, di una circonvallazione interna e dove confluiranno le auto di passaggio assieme a quelle delle grandi strutture di vendita, una di fronte all’altra: Eurospin e ora Rossetto. Ma le auto vanno … penalizzate!!!

Ma non finisce qui: veniamo ai marciapiedi.  Sono un’offesa ai criteri moderni e spero ai regolamenti comunali: la larghezza è meno di un metro in alcuni punti e, dove ci sono i piloni della pubblica illuminazione, restano circa 60 cm per il passaggio, come ho verificato personalmente (foto allegata). Queste dimensioni non consentiranno il passaggio a nessuna carrozzina di disabili, ma nemmeno ad una persona in … sovrappeso se non ponendosi in obliquo!

Quindi ora anche i pedoni non vi piacciono più!

E le “vostre” biciclette? dove le farete passare?

Signor Sindaco, immagino e spero che i regolamenti siano stati formalmente rispettati (sarebbe gravissimo il contrario, e chiedo che venga comunque verificato) ma il buon senso e la sensibilità per una città più vivibile (come fingete di volere) no!
Marciapiedi impercorribili, strade strette di grande percorrenza costruite nel 2021 dove prima c’erano campi sono una vergogna che resterà per sempre e che nessun incarico ai Boeri o Piano di turno toglierà.

Distinti saluti

Ubaldo Lonardi”