Logo testata di vicenza

Home Padovano Bassa Padovana Nuovo casello Monselice-Pozzonovo: ora la valutazione del Mit

Nuovo casello Monselice-Pozzonovo: ora la valutazione del Mit

Procede l’iter burocratico per la realizzazione del casello Monselice-Pozzonovo, dopo la proroga di un ulteriore anno sui termini stabiliti. Dall’approvazione del progetto esecutivo serviranno 18 mesi per la realizzazione dell’opera

Consegnato il progetto definitivo per il nuovo casello Monselice-Pozzonovo: ora il testimone passa al Ministero dei Trasporti per le valutazioni. L’iter procedurale di questo documento doveva essere trasmesso al Mit entro la fine dello scorso anno con inizio lavori a Monselice nel mese di febbraio. Tuttavia, l’iter ha subito un rallentamento a causa dell’emergenza sanitaria. Palazzo Tortorini e Aspiag hanno, quindi, deciso di comune accordo di prorogare di un ulteriore anno i termini precedentemente stabiliti.

“In realtà oggi con la consegna del progetto Aspiag e l’Amministrazione comunale dimostrano concretamente che nonostante le suddette difficoltà, ad un solo mese dalla scadenza originaria, l’iter è in piena corsa” ci ha tenuto a sottolineare Giorgia Bedin.

“Nel frattempo – ha continuato Bedin – Aspiag, per accelerare ancor di più la realizzazione dell’opera, ha concluso con quasi tutti loro dei preliminari di compravendita, che hanno consentito di evitare le lungaggini di una procedura di esproprio”. Ciò è stato possibile grazie anche all’intermediazione svolta dal Dirigente dei Servizi Tecnici e alla disponibilità dei proprietari dei terreni oggetto di intervento.

Un’area di 97 mila metri quadrati per il casello Monselice-Pozzonovo

Il progetto del secondo casello dell’A13 a Monselice interessa un’area complessiva di 97 mila metri quadrati tra la città della Rocca e Pozzonovo. “Il tempo previsto per la realizzazione dell’opera è stato stimato in 18 mesi dall’approvazione del progetto esecutivo da parte del Ministero”, ha spiegato il progettista Sandro Benato.

Inoltre, “la spesa complessiva – ha continuato Benato – è di circa 20 milioni di cui 15 milioni sono lavori e dei quali 1 milione sono per opere a corredo: la rotatoria, la pista ciclabile, i semafori, la nuova strada comunale ed altre opere minori”.

Durante la presentazione nella sala consiliare gli ingegneri della Net project, tra cui Benato, hanno anche precisato che è stata posta particolare attenzione sia all’aspetto idraulico, data la situazione della zona, sia alle opere di mitigazione ambientale. Il progetto prevede, inoltre, barriere antirumore nei tratti in prossimità delle abitazioni e una corsia pedonale per l’attraversamento in sicurezza della superstrada Monselice Mare.

Il ringraziamento del sindaco ad Aspiag

“La consegna del progetto definitivo – ha affermato il sindaco Bedin – è sicuramente dimostrazione del serio impegno di tutte le parti per un’opera fondamentale e prioritaria non solo per Monselice ma per lo sviluppo di tutto il territorio e il tessuto socio-economico della Bassa padovana”.

Il sindaco ha poi concluso: “Ringraziamo Aspiag Service Srl anche perché, come ha potuto riferirci in molteplici occasioni, sappiamo che per loro questo progetto è molto importante. L’azienda ha creduto fin da subito nella bontà di questa operazione e ha effettuato investimenti importanti a supporto della Città di Monselice e di tutta la zona della Bassa. Con il secondo casello autostradale, infatti, si otterrà lo spostamento di tutto il traffico di mezzi pesanti dal centro della Città alla zona industriale”.

Le più lette