Logo testata di vicenza

Home Breaking News Padova, attività commerciali: Le novità introdotte dall'assessore Bressa

Padova, attività commerciali: Le novità introdotte dall’assessore Bressa

Sarà data la possibilità, a chi ne farà richiesta, di mantenere i plateatici all’aperto per le attività commerciali

Padova è stata una delle prime città a dare una risposta a bar e ristoranti dopo la forte depressione economica causata dalla pandemia. L’amministrazione ha concesso quindi di posizionare i plateatici non solo di fronte all’ingresso dei locali ma anche nelle loro zone limitrofe. Il piano straordinario per i plateatici si esaurisce a fine Marzo.

“Abbiamo visto che questa situazione ha ridisegnato lo spazio urbano facendo emergere nuovi spazi di socialità, non riscontrando particolari lamentele o difficoltà. Per cui questa esperienza positiva ha spinto l’amministrazione a far si che questa azione diventi un qualcosa di permanente. Anche quando sarà passata la pandemia, permetteremo a bar e ristoranti, di posizionare i plateatici, ovviamente tutto ciò a seguito delle verifiche del caso da fare.” commenta l’assessore alle attività produttive Antonio Bressa.

Seconda novità: Per le attività che vorranno trasferirsi in centro storico, necessari 50 metri quadri per la somministrazione interna

“Sulla base di alcune indicazioni ricevute anche dalla polizia locale, abbiamo deciso di far si che eventuali trasferimenti di attività all’interno del Centro Storico (Piazze o Ghetto) siano trasferimenti che assicurino un’adeguata superficie di somministrazione interna. Laddove nel centro sono già presenti molti locali fra le Piazze e le loro laterali, è bene che chi dovesse aggiungersi abbia una metratura al suo interno. Questo per evitare che ci sia un riversamento solo all’esterno delle persone presenti.” conclude l’assessore Antonio Bressa.

Le più lette