venerdì, 27 Maggio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoPiove di Sacco: scelto il palazzetto Borgo Rossi per la campagna vaccinale

    Piove di Sacco: scelto il palazzetto Borgo Rossi per la campagna vaccinale

    Banner edizioni

    Campagna vaccinale nella Saccisica: si parte dal prossimo 17 febbraio

    Palazzetto Borgo Rossi
    Palazzetto Borgo Rossi

    Sarà il palazzetto dello sport Borgo Rossi di via Bernardo da Piove, laterale via IV Novembre, il luogo dedicato alla campagna vaccinale per il territorio del Piovese. Il servizio per la popolazione di tutta la Saccisica partirà il 17 febbraio.

    Dopo i sopralluoghi che hanno verificato l’idoneità degli spazi, il progetto è stato messo in campo in tempi molto stretti, grazie a un grande lavoro di squadra che ha coinvolto tutte le amministrazioni della Saccisica che questa volta hanno fatto davvero squadra.

    Campagna vaccinale nella Saccisica: grande impegno per il via

    Lo sforzo comune, come nelle altre sedi individuate nella Provincia, è stato quello di garantire il rispetto dei protocolli anti-contagio, delle indicazioni della Regione e delle disposizioni del Cts e di studiare al contempo un allestimento e una gestione dei flussi che consentano di velocizzare le procedure per la vaccinazione e di contenere al massimo i tempi di attesa per i cittadini.

    “Abbiamo proposto, all’unanimità, come sindaci – ha spiegato il sindaco Davide Gianella a nome anche di tutti i colleghi del territorio piovese – il palasport perché sui temi importanti la Saccisica dimostra di sapere fare squadra per il bene del territorio. I Comuni hanno messo a disposizione le loro strutture per ospitare le società sportive che utilizzano il palasport cittadino, mentre come amministrazione ci siamo attivati con la dirigenza scolastica per trovare delle soluzioni per le scuole”.

    Palazzerro Borgo Rossi: tutto pronto per la campagna vaccinale

    Da un punto di vista logistico il parquet sarà protetto con un copri pavimento e saranno installati quindi dei box per suddividere gli spazi.

    “Abbiamo chiesto – ha aggiunto Gianella – di evitare l’istallazione delle “primule”. Usiamo le strutture esistenti, inutile sprecare risorse per fabbricati destinati a essere usati per un tempo limitato. Piuttosto si usino questi soldi per ristorare i Comuni”.

    Alessandro Cesarato

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni