Logo testata di vicenza

Home Rodigino Delta Porto Tolle, quando la cittadinanza a Segre?

Porto Tolle, quando la cittadinanza a Segre?

A Porto Tolle la consigliera comunale della civica “Bellan sindaco” chiede quando si procederà, dopo l’approvazione unanime in consiglio nel 2019. “Sono trascorse due giornate della memoria e ancora niente”

Liliana Segre
Liliana Segre

A quando la cittadinanza onoraria alla Senatrice a vita Liliana Segre? Se lo chiede la consigliera comunale della civica “Bellan Sindaco”, Cosetta Nicolasi, dopo l’approvazione unanime del consiglio comunale del dicembre 2019.

Sono trascorse due giornate della memoria e ancora niente.

Nicolasi afferma: “Purtroppo in questo periodo abbiamo assistito a episodi di carattere razzista e non solo. E a gravare sulla situazione etica e morale che caratterizza questo periodo storico, succedono anche episodi locali gravissimi come quello di Adria (dove sono apparse scritte fasciste, ndr), a cui va tutta la nostra vicinanza”.

Porto Tolle, necessaria una presa di posizione verso gli atteggiamenti negazionistici

“Tutto questo – continua la consigliera – porta a una riflessione molto profonda e a una dura e significativa presa di posizione da parte di tutto il mondo politico, perché ormai è chiaro che non si tratta più di episodi sporadici e circoscritti ma di atteggiamenti negazionistici che rimandano a una generale e sempre più preoccupante carenza conoscitiva storica”.

Aggiunge poi: “Serve, anzi urge, un lavoro importante e significativo da parte anche della nostra e di tutte le amministrazioni volto a ricreare quel senso critico nei confronti di episodi storici tanto gravi quanto segnanti. Non solo per le nuove generazioni, ma visto anche certi commenti riportati sotto alcuni post social dal carattere razzista, negazionista, antisemita da parte di persone adulte, è chiaro che la storia va ripresa in mano”.

Cittadinanza onoraria a Segre, importante per il messaggio che veicola

“Stiamo aspettando questa onoreficenza – si affretta a precisare Nicolasi -. Crediamo sia necessario conferirla al più presto proprio per l’importante messaggio che veicola”.

“Inoltre, appena a brevissimo sarà disponibile la raccolta firme per sostenere la “proposta di legge contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita di oggetti con simboli fascisti e nazisti” il nostro gruppo si farà sicuramente portavoce di questa importantissima iniziativa popolare proprio per scuotere le coscienze contro la diffusione di questo pericoloso tipo di odio” – conclude Nicolasi.

Guendalina Ferro

Le più lette