Logo testata di vicenza

Home Breaking News Riqualificazione ambientale a Rovigo: oltre 450 nuove piante

Riqualificazione ambientale a Rovigo: oltre 450 nuove piante

Il Comune di Rovigo e Irsap promuovono la riqualificazione ambientale attraverso un progetto di sistemazione delle aree verdi urbane che prevede l’implementazione di circa 450 piante.

Riqualificazione ambientale a Rovigo
Riqualificazione ambientale a Rovigo

“Siamo orgogliosi di questa iniziativa di sostegno ambientale. Spero sia una sorta di apripista per una serie di ulteriori iniziative che interessino l’intero nostro territorio. Ritengo sia fondamentale dare un segnale di speranza. anche per le nuove generazioni. Ringrazio Irsap per l’idea portata avanti insieme all’amministrazione e all’assessore Merlo che più ci ha creduto” ha detto il sindaco Edoardo Gaffeo durante la conferenza stampa di presentazione del progetto.

Gli obiettivi del progetto di riqualificazione ambientale

L’idea è quella di arrivare ad un miglioramento paesaggistico, del microclima e della qualità dell’aria attraverso piccoli boschetti (Borsea e Granzette) e di creare aree con funzione ricreativa e di completamento di piccoli parchi giochi di recente rinnovati (Città Giardino e Cantonazzo). Nell’area prospiciente la Questura, invece, si punta ad ottenere un cambiamento dal punto di vista estetico, trattandosi di un’area di fronte a un Palazzo di rilevanza istituzionale, che si colloca in una delle porte di entrata alla città, nonché ad avere un effetto di mitigazione ambientale vista la vicinanza di una strada di traffico piuttosto continuo.

Il progetto coinvolgerà anche in parte la sostituzione di alcuni alberi abbattuti per motivi di sicurezza nell’area verde del Campo Battaglini, la realizzazione dell’area sgambamento cani in zona Baden Powell e un piccolo investimento di piante anche nel cortile del liceo Celio, per avviare così anche un percorso di educazione ambientale che coinvolga direttamente i ragazzi.

Un lavoro comune per la valorizzazione del verde urbano

“È stato un lavoro comune. Con questa azione ambientale si è voluto dare un segnale di quello che vorrà essere per il futuro la valorizzazione la riqualificazione e la nuova impostazione del verde urbano. Questo ci auguriamo passi anche attraverso la collaborazione con aziende produttive che stanno maturando un interesse verso la sostenibilità ed in particolare verso la gestione del verde urbano” ha spiegato Merlo.

Della stessa idea anche Fabrizio Rossi, amministratore delegato di Irsap: “Da qualche anno abbiamo avviato diverse iniziative di sostenibilità ambientale e questo progetto rientra in tale ambito. Mi piacerebbe che questa iniziativa fosse pilota per altre future collaborazioni anche con altre imprese. Siamo felici di fare qualcosa per il nostro territorio, sul quale siamo presenti da diverse generazioni”.
C

Le più lette