mercoledì, 30 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeRodiginoRovigo: scuola di Granzette, l'appello ai genitori

Rovigo: scuola di Granzette, l’appello ai genitori

Banner edizioni

Il capogruppo della Lega, Michele Aretusini, con alcuni consiglieri dell’opposizione, lancia un appello: “Non chiudiamo la scuola di Granzette, c’è ancora tempo per iscrivere i propri figli in paese”

Scuola primaria di Granzette
Scuola primaria di Granzette

“Allarme chiusura della scuola: i bimbi iscritti non sono sufficienti a garantire una nuova classe prima. E’ il primo passo verso il definitivo spopolamento della scuola della frazione. Combattiamo insieme per evitare che questo accada. Granzette non può perdere un servizio fondamentale come le scuole elementari, sarebbe l’inizio della fine”, sono le parole del capogruppo della Lega, Michele Aretusini che da settimane segue con preoccupazione l’evolversi della situazione.

“Purtroppo da alcuni giorni ormai sono chiuse le iscrizioni per la scuola primaria di Granzette e – allo stato attuale – i numeri degli iscritti al prossimo anno scolastico non permetterebbero la creazione di una nuova classe prima – spiega Aretusini – Ma non è finita. C’è ancora la possibilità di invertire la rotta e non solo salvare la scuola, ma rilanciarla. Seguo da settimane con apprensione la situazione e ho ricevuto rassicurazioni dall’amministrazione comunale impegnata ad offrire ulteriori servizi ai genitori che decidessero di iscrivere i propri bimbi a scuola a Granzette. Inoltre la dirigente scolastica ha assicurato che, nonostante la chiusura delle iscrizioni, c’è ancora tempo per cambiare idea e decidere di iscrivere i propri figli in paese”.

“Alcuni genitori dei bimbi già iscritti hanno mosso degli appelli via social affinchè anche altre famiglie del territorio si uniscano a loro iscrivendo i propri figli in paese e io mi unisco al loro appello – continua il capogruppo – Perché come tanti compaesani, non voglio vedere la scuola, servizio fondamentale per la vitalità della frazione, dover chiudere i battenti, e chiedono alle famiglie delle frazioni limitrofe di cambiare idea ed iscrivere i propri figli a Granzette. L’amministrazione comunale, che ho personalmente interessato, ha dato la disponibilità di collaborare fattivamente con le famiglie per attivare i servizi che verranno chiesti come ad esempio il doposcuola. Occorre creare un circolo virtuoso per rilanciare la scuola, non si tratta di farla sopravvivere, ma di avviarla verso un nuovo brillante futuro. E ritengo che l’amministrazione comunale debba essere parte integrante di questo progetto di rilancio, ma serve anche l’aiuto della frazione stessa e di quelle limitrofe. Insieme possiamo scongiurare la perdita di un servizio essenziale, insieme possiamo rilanciare la nostra scuola”.

Michele Aretusini
Matteo Masin
Damiano Sette

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy