Logo testata di vicenza

Home Politica Un’impresa veneta su cinque è al femminile, via libera ai nuovi contributi...

Un’impresa veneta su cinque è al femminile, via libera ai nuovi contributi a fondo perduto

Entro il 24 febbraio la compilazione delle domande da inviare tra il 2 e il 4 marzo. L’assessore regionale Roberto Marcato: “Quest’anno abbiamo voluto aprire i termini in anticipo per sostenere le donne che fanno impresa”

Roberto Marcato
Roberto Marcato

Stanno a cuore le donne all’assessore regionale allo Sviluppo economico, Roberto Marcato. Nei giorni scorsi, in anticipo rispetto al tradizionale appuntamento dell’8 marzo, è stato approvato il bando 2021 a favore dell’imprenditoria che assegna nuovi contributi a fondo perduto per sostenere le donne che fanno impresa.

“Avrei voluto, come lo scorso anno, presentare il bando proprio l’8 marzo – esordisce Marcato – per sottolineare ancora una volta quanto importante sia la figura della donna e della donna imprenditrice nella nostra economia, ma la contingenza mi ha obbligato ad anticipare i tempi perché c’è bisogno di ripartire e immettere nel sistema liquidità e aiutare le nostre imprese”.

Non ha avuto alcuna esitazione l’assessore regionale allo Sviluppo economico Roberto Marcato a portare a spron battuto in giunta, ancora a fine gennaio, la delibera che approva il bando per l’anno 2021 finalizzato all’erogazione di contributi in conto capitale alle imprese a prevalente o totale partecipazione femminile per un totale di un milione e mezzo di euro.

“Si tratta di contributi a fondo perduto – spiega Marcato – per l’acquisto di macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature di fabbrica, nuovi mobili, opere edili, murarie, impiantistiche, software, brevetti, licenze, ecc. fino ad un massimo del 40 per cento della spesa sostenuta.

L’assessore fornisce alcuni dati interessanti per capire il peso dell’imprenditoria femminile e spiegarne il valore. Al 30 settembre 2020 le imprese femminili attive in Veneto risultavano 88.181, pari al 20,5% del totale delle imprese regionali. La consistenza delle imprese femminili ha subito una leggera flessione (-509 unità, pari a un -0,6%, in linea con la contrazione delle imprese maschili) rispetto alla stessa data del 2019, che conferma il ritmo della discesa dei trimestri precedenti (Dati di fonte Infocamere elaborati da Unioncamere Veneto).

“Oltre ai ristori servono investimenti perché c’è bisogno di misure strutturali per sostenere la nostra economia – precisa l’assessore allo Sviluppo economico –. C’è una reazione straordinaria delle nostre imprese, dei nostri imprenditori e delle nostre imprenditrici e noi, la Regione del Veneto, continueremo ad essere al loro fianco come abbiamo fatto nell’anno terribile appena trascorso”.

Le domande di sostegno dovranno essere compilate e presentate esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto. La fase di compilazione sarà attiva fino alle ore 12 di mercoledì 24 febbraio 2021 e quella di presentazione dalle ore 10 di martedì 2 marzo 2021 fino alle ore 17 di giovedì 4 marzo 2021. Il bando sarà disponibile nel sito della Regione nell’apposita sezione Bandi-AvvisiConcorsi.

Le più lette