Logo testata di vicenza

Home Padovano Abano Terme, il Comune distribuisce buoni spesa alle famiglie in difficoltà

Abano Terme, il Comune distribuisce buoni spesa alle famiglie in difficoltà

Il Comune di Abano Terme distribuisce buoni spesa per le famiglie in difficoltà sotto forma di voucher del valore di 50 e 100 euro. Aperte le adesioni

Sono circa 107.000 euro le risorse destinate al Comune di Abano Terme, che saranno distribuite sotto forma di voucher del valore di 50 e 100 euro ai cittadini che ne faranno richiesta e che dichiarano di essere in stato di necessità, rispondendo ai requisiti del bando. Sono destinati, in via prioritaria, ai nuclei privi della necessaria liquidità per sostenere le spese essenziali, quali cibo e generi di prima necessità, a causa della interruzione del lavoro o sospensione dell’attività autonoma e in assenza di altre entrate economiche.

Priorità ai nuclei familiari non assegnatari di sostegno pubblico

Nella gestione delle risorse verrà data priorità ai nuclei familiari non assegnatari di sostegno pubblico (Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello comunale o regionale) e ulteriori priorità sono individuate nella presenza di minori, nell’essere titolari di un regolare contratto di locazione. Ogni famiglia potrà presentare una sola istanza.

Gli uffici dei Servizi sociali del Comune si riserveranno di effettuare controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni presentate.

Come funziona l’acquisto con i buoni spesa

Attraverso i buoni, che saranno nominativi, le famiglie potranno acquistare alimenti, ad esclusione degli alcolici, dei prodotti per l’igiene della casa e della persona. I voucher emessi dal Comune potranno essere spesi presso i supermercati presenti nel territorio, in particolare presso Alìper (via Augure, 7), Interspar (c/o Centro Commerciale Ca’ Grande), Eurospar (via Configliachi, 37), PrixQuality (via Romana Aponense, 12), PrixQuality (via dei Colli Euganei, 10). Queste attività si sono inoltre rese disponibili ad erogare ulteriori buoni sconto a favore dei servizi sociali e che saranno utilizzati come forma di sostegno aggiuntiva.

Barbierato: “Nella scorsa primavera oltre 400 nuclei avevano beneficiato dell’iniziativa”

“Prevediamo di raccogliere diverse istanze, considerato che nella scorsa primavera oltre 400 nuclei avevano beneficiato dell’iniziativa. Oltre a dare una risposta concreta alle difficoltà delle famiglie, questo strumento è risultato molto utile anche per approfondire e conoscere la reale situazione attuale e costruire, di conseguenza, interventi mirati a loro sostegno” ha commentato il sindaco Federico Barbierato.

Federico Barbierato, sindaco di Abano Terme

“Saranno, sicuramente, mesi ancora difficili per la nostra comunità. Abbiamo sempre cercato di dare risposte adeguate con i nostri servizi alle situazioni di maggiore criticità – ha concluso il primo cittadino -, l’iniziativa dei buoni spesa alimentari che ora riproponiamo è una di queste”.

Federico Franchin

Le più lette