Logo testata di vicenza

HomeBreaking NewsAriano Polesine, nasce la Rete di Aiuto

Ariano Polesine, nasce la Rete di Aiuto

Nasce ad Ariano nel Polesine la Rete di Aiuto. Un’iniziativa che vuole dare risposte alle esigenze quotidiane della cittadinanza in questo periodo di emergenza sanitaria e per la quale l’amministrazione comunale fa da cabina di regia alla rete con le realtà associative arianesi: Auser Volontariato Adriani Odv, Auser Deltariano Aps, Officine Sociali, l’Oratorio Animatamente Noi Aps, l’Associazione Turistica Pro Loco e il supporto delle Parrocchie.

Luisa Beltrame, sindaco di Ariano Polesine

La Rete di Aiuto, spiega il sindaco di Ariano Polesine Lusia Beltrame, è “un servizio che prevede la consegna di farmaci e spesa a favore delle persone in difficoltà a spostarsi al di fuori dal proprio domicilio per procurarsi farmaci e beni di prima necessità. Con questo supporto si mira a garantire e assicurare gli essenziali parametri di continuità e aderenza alle terapie, e l’approvvigionamento di beni di prima necessità”.

Supporto psicologico e informativo a chiunque ne faccia richiesta

“Viene offerto un supporto psicologico e informativo per chiunque ne ravvisi la necessità o opportunità, grazie alla presenza di personale qualificato – aggiunge l’assessore alla Sanità e ai Servizi sociali Martina Boscolo -. Tutti i cittadini residenti nel comune di Ariano nel Polesine potranno rivolgersi allo sportello della Rete di Aiuto, e, in particolare, coloro che non sono autosufficienti o sono prive di una rete familiare o che sono sottoposti alla misura della quarantena o risultate positive al virus Covid-19”.

Rete di Aiuto: un servizio attivo fino al termine dell’emergenza

Il servizio è attivo dalle 9 alle 12, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì e comunque fino al termine dell’emergenza sanitaria. Chiamando il numero 340 998520, si potrà contare sulla rete di volontari che provvederanno e sopperire alle necessità della spesa settimanale, oltre alle indicazioni sui servizi attivi  agli uffici sociali, all’assistente sociale o allo sportello psicologico telefonico. “L’impegno che condividiamo con le associazioni di volontariato è fondamentale per aiutare i cittadini – commenta il sindaco Beltrame – perché rappresenta una grande risorsa, ed evidenzia un importante segnale di vera solidarietà”.

Le più lette