Logo testata di vicenza

Home Breaking News Cavarzere, bando Lavori di Pubblica Utilità: opportunità per i disoccupati o ennesima...

Cavarzere, bando Lavori di Pubblica Utilità: opportunità per i disoccupati o ennesima delusione?

Bando 2021 Regione Veneto – Lavori di Pubblica Utilità: il consigliere comunale di Cavarzere Emanuele Pasquali dice: “Per le molte persone che hanno perso il lavoro, partecipare a questa opportunità può diventare una seria opportunità lavorativa”.

Emanuele Pasquali

Con DGR n. 16 del 12 gennaio 2021 la Regione del Veneto ha approvato l’avviso per la presentazione di interventi di Pubblica Utilità e Cittadinanza Attiva finalizzati all’inserimento lavorativo temporaneo di soggetti disoccupati privi di tutele per l’anno 2021. L’iniziativa si rivolge a persone disoccupate di lunga durata, non percettori di ammortizzatori sociali, sprovvisti di trattamento pensionistico, in condizione di svantaggio e a rischio di esclusione sociale e povertà, residenti o domiciliati in Veneto, con più di 30 anni di età. “Il bando prevede che il Comune di Cavarzere possa presentare una progettualità in collaborazione con un ente o cooperativa accreditata per le politiche attive del lavoro. Per i Comuni con popolazione tra i 10 e i 15 mila abitanti come Cavarzere – esordisce il Consigliere Pasquali Emanuele – è prevista la possibilità di assumere 5 persone con un contratto a tempo determinato. La Regione finanzierà il progetto con il 65% dell’importo previsto, mentre il 35% sarà a carico del Comune. Ho scelto di intervenire a circa 20 giorni dalla scadenza di presentazione delle domande prevista il 30 di Marzo – continua il consigliere Pasquali – perché quest’anno non voglio sentirmi dire dal Sindaco Tommasi e dall’ass. Crocco “non lo sapevamo!”.

Bando Lavori di Pubblica Utilità: un’opportunità sia per i cittadini che per il Comune

“Per le molte persone che hanno perso lavoro e si ritrovano ad essere sballottate tra Servizi Sociali e Ufficio per l’impiego di Chioggia, partecipare a questa opportunità può diventare una seria opportunità lavorativa, completamente coperta sia per i contributi Inps e Inail. Significa avere in poche parole uno stipendio vero e non un sussidio irrisorio. Per il Comune di Cavarzere, invece, potrebbe diventare una seria soluzione per garantire i lavori delle manutenzioni che da anni sono stati abbandonati, riqualificando persone attualmente disoccupate. Attualmente, dopo una sciagurata politica del personale – incalza Pasquali – il comune si ritrova con nemmeno un operaio a tempo pieno in pianta organica ed è costretto ad appaltare tutti i piccoli lavori di manutenzione stradale, per non parlare dei giardini pubblici e delle aree verdi abbandonati a se stessi da molti anni”.

Pasquali: “Qui si tratta di mettersi a lavorare sul serio perché il 30 marzo è dietro l’angolo”

“Leggere che il nuovo macello appena restaurato potrà diventare il centro operativo dei progetti di pubblica utilità” (parole del Sindaco) e non partecipare al bando regionale LPU che tutti i comuni del Veneto stanno aspettando, sarà l’ennesima delusione che questa amministrazione intende rifilare ai propri cittadini e alle fasce più deboli. Qui non si tratta di tagliare un nastro… qui si tratta di mettersi a lavorare sul serio perché il 30 marzo è dietro l’angolo”.

Le più lette