Logo testata di vicenza

Home Veneziano Cavarzere Cavarzere, Blue Service riprende la produzione

Cavarzere, Blue Service riprende la produzione

Sbloccata la situazione Blue Service a Cavarzere: a marzo ha ripreso la produzione. Davide Stoppa della Filctem Cgil: “I posti di lavoro sono salvi”

Cavarzere, Blue Service

Buone notizie sul fronte dell’occupazione a Cavarzere nonostante il difficile periodo legato alla pandemia. Nelle scorse settimane infatti il Tribunale di Milano ha sbloccato l’impasse alla “Blue Service”, azienda che ha sede in paese, riconoscendo la validità degli accordi che questa aveva fatto con il marchio Jacob Cohen.

“Da marzo di quest’anno, la produzione è ripresa regolarmente a Cavarzere. I posti di lavori sono salvi” spiega Davide Stoppa della Filctem Cgil a nome dei sindacati confederali e delle Rsu.

Il punto della situazione

Ma facciamo il punto della situazione. Una vertenza complicata che si trascina da tempo. Nei mesi scorsi il problema era stato portato anche in Regione, all’attenzione del tavolo di crisi. Si era interessato della vertenza pure il sindaco di Cavarzere Henri Tommasi che aveva espresso preoccupazione per la sorte dei posti di lavoro. Alla “Blue Service” si producono jeans e anche abbigliamento da bambini con vendita per l’ingrosso. La chiusura sarebbe stata l’ennesima mazzata per un territorio da anni in difficoltà sotto il profilo della tenuta produttiva. Il settore del tessile nei decenni scorsi infatti si era molto sviluppato nell’area sud della provincia di Venezia, specie nei territori di Cona e Cavarzere dove erano presenti decine e decine di aziende specializzate. Ora si è ridotto, soprattutto a causa delle trasformazioni del mercato, a poche realtà.

La questione Blue Service

Ma torniamo nello specifico alla questione Blue Service. Va chiarito che l’azienda tessile era in difficoltà da oltre un anno a causa di una contesa legale che vedeva coinvolta la Giada Spa di Adria e Jacob Cohen. L’azienda Giada Spa e il marchio Jacob Cohen avevano rotto definitivamente i rapporti di collaborazione procedendo con scontri e accuse. A causa della contesa fra le due aziende, hanno rischiato di rimetterci il posto di lavoro i 40 dipendenti dell’azienda tessile di Cavarzere e circa altri 70-80 collegati all’indotto di quest’ultima. Ora finalmente tutto ciò è stato scongiurato.

“A produrre  per Jacob Cohen – sottolinea la Filctem Cgil – grazie a quanto emerge dal Tribunale di Milano sarà Blue Service. In questo modo anche la cassa integrazione all’azienda di Cavarzere rientrerà con la ripartenza della produzione a primavera”.

Se a Cavarzere torna il sorriso, per il territorio di Adria potrebbe però non essere così. I contraccolpi di questa nuova situazione infatti rischiano concretamente di ripercuotersi sull’azienda Giada con la perdita dei posti di lavoro per questa società.

Alessandro Abbadir

Le più lette