lunedì, 26 Febbraio 2024
 
HomePadovanoPadova SudMaserà aderisce al Paesc: riduzione dei gas serra del 40% entro il...

Maserà aderisce al Paesc: riduzione dei gas serra del 40% entro il 2030

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Paesc, Patto dei Sindaci per l’Energia e il Clima, ha obiettivi ambiziosi sul fronte della tutela ambientale, e anche il Comune di Maserà vi ha aderito. Negli anni ha adottato una serie di misure importanti, che vanno nella direzione di un miglioramento della qualità dell’aria, con beneficio soprattutto per i bambini, i soggetti più esposti alle Pm10. Obiettivo primario del Patto è la riduzione del 40% delle emissioni dei gas serra entro il 2030.

La riduzione del 40% dei gas ser entro il 2030 è un risultato non facile da raggiungere, che può diventare realtà solo con l’impegno quotidiano di tutte le amministrazioni comunali e dei cittadini. Su questo versante, Maserà si mostra particolarmente attiva e attenta: l’amministrazione comunale ha già acquistato l’auto elettrica diversi mesi fa, e provvederà con il cambio delle caldaie nelle scuole.

Per ridurre le emissioni di Co2, però, la collaborazione tra cittadinanza e istituzioni è fondamentale. Un comportamento virtuoso da parte di ognuno, a partire dall’attenzione alle piccole cose di tutti i giorni, può portare davvero a ridurre l’inquinamento.

A Maserà anche un programma per la tutela e salvaguardia del territorio

All’interno del Paesc, è contenuto anche un programma per la tutela e la salvaguardia del territorio, dei fiumi, dei canali e dei collettori idrici, finalizzato a: riduzione del rischio idraulico, stabilizzazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico, gestione e ottimizzazione dell’uso del demanio idrico. Il riappropriarsi della qualità della vita comporta un mutamento radicale del rapporto con la natura e le sue risorse. L’uso del territorio, l’approvvigionamento e il consumo di energia sono obiettivi che portano necessariamente ad una trasformazione nei nostri stili di vita, e dunque non sono demandabili solo alle politiche di buon governo ma vanno direttamente praticati. In questo senso le iniziative legate alla formazione dei cittadini diventa importante.

 
 
 

Le più lette