Logo testata di vicenza

Home Rodigino Delta Porto Tolle, inaugurato il nuovo Csa San Nicolò

Porto Tolle, inaugurato il nuovo Csa San Nicolò

E’ stato inaugurato  alla presenza delle  autorità territoriali, il nuovo Centro Servizi Anziani (Csa) in via Novembre ’66 a Porto Tolle.

Porto Tolle, Csa San Nicolò. I tecnici che hanno realizzato l’opera

“Con il taglio del nastro della nuova casa di riposo  andiamo a completare  i servizi al Centro Socio Sanitario San Nicolò – ha esordito il Vice Sindaco Silvana Mantovani nell’aprire la cerimonia. Un centro che registra dal gennaio 2020, il servizio di medicina di Gruppo”. A presenziare per il consorzio Pass (Polesine Assistenza Socio Sanitaria) gestore del Csa, Daniele Bertarelli, presidente della  Cidas, la cooperativa  che si occuperà dei servizi socio assistenziali sanitari. “Inizieremo l’attività residenziale nei prossimi giorni accogliendo già da lunedì i primi ospiti e siamo disponibili per far visitare la struttura alle famiglie interessate e far conoscere il nostro personale qualificato. Una trentina di  persone del territorio”. A far parte della cordata del consorzio anche le cooperative sociali, Eureka, Goccia, Militi Volontari della Croce Verde e Oasi. (continua a leggere dopo la gallery)

Corazzari: “I servizi erogati dal Csa sono fondamentali per garantire la vita e la sicurezza dei territori”

A impreziosire l’apertura ufficiale della struttura, il prefetto Maddalena De Luca, il vescovo Adriano Tessarollo per la benedizione, la dottoressa Maria Chiara Paparella per l’ulss 5, Luca Prando come  presidente della Conferenza  dei Servizi dell’Ulss 5 Polesana, Franco Vitale per il distretto 1, la consigliera regionale Laura Bisaglia, l’assessore regionale Cristiano Corazzari che ha così  commentato: “Il momento che stiamo vivendo, cambierà il nostro modello di visione nel concepire la società futura, dove i servizi come quello che verrà erogato da questo Centro Servizi, sono fondamentali per garantire la vita e la sicurezza dei territori. Per il futuro, saranno necessari importanti investimenti nel settore della sanità, con l’obiettivo di riportare i servizi sanitari nel territorio, necessari per mantenere la rete sociale e la coesione delle nostre comunità, per continuare a vivere nel territorio”. (continua a leggere dopo la gallery)

La parole di Bellan e Pizzoli

Csa San Nicolò Porto Tolle

”Si tratta di un sogno che si è realizzato – ha detto l’ex sindaco Claudio Bellan – che nel 2005 destinò un milione di euro di fondi pubblici per il Centro San Nicolò. Una struttura realizzata  da un gruppo di  lavoro guidato dall’ingegner Andrea Portieri, in qualità di project manager e rup”.

”Il Centro San Nicolò rappresenta la realizzazione della mission di ogni amministrazione comunale, ovvero il miglioramento della qualità di vita dei nostri cittadini. Un modello di servizio per cui ogni amministrazione si deve impegnare   per la propria cittadinanza” – le parole del sindaco Roberto Pizzoli – “gli anziani sono una risorsa,  e noi, come amministratori, abbiamo il dovere politico e morale di  difendere fino all’ultimo”.

Un progetto che risponde alle necessità della comunità

”Questo progetto è importante perché  risponde alle necessità della comunità. Un’opportunità per il territorio, realizzata grazie ad un lavoro di squadra di professionisti, dedizione e passione delle persone che vivono nel territorio” – ha commentato infine il prefetto Maddalena De Luca.

Le più lette