Logo testata di vicenza

Home Veneto Attualità Regione Veneto, Soranzo: "Scuole chiuse, bonus baby sitter non è sufficiente"

Regione Veneto, Soranzo: “Scuole chiuse, bonus baby sitter non è sufficiente”

Veneto, Soranzo: “Bonus baby sitter: sono state dimenticate intere categorie di lavoratori. Il Governo intervenga al più presto con maggior attenzione e rispetto nei loro confronti e delle famiglie”

Enoch Soranzo
Enoch Soranzo

“Il Veneto da oggi entra in zona rossa: ciò comporta la chiusura dei servizi per l’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, dagli asili nido alle scuole superiori. Un problema, questo, molto sentito da quei genitori che devono recarsi al lavoro”. Ad affermarlo, è stato il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Enoch Soranzo.

Veneto, Soranzo: “Approvato il bonus baby sitter, ma il Governo ha dimenticato intere categorie”

“Il Governo ieri, per tramite del Ministro della Famiglia Elena Bonetti, ha annunciato l’approvazione in Consiglio dei Ministri di risorse per un nuovo bonus baby sitter fino a 100 euro alla settimana, rivolto ai lavoratori autonomi, agli operatori sanitari e alle Forze dell’ordine – ha spiegato il consigliere Soranzo – ma così facendo, l’Esecutivo Draghi ha dimenticato intere categorie di lavoratori altrettanto essenziali, che da oggi dovranno gestire a proprie spese le conseguenze della chiusura delle scuole senza poter beneficiare del bonus baby sitter”.

Veneto, Soranzo: “Bonus baby sitter? Serve più attenzione”

“La sola misura dei congedi parentali, peraltro retribuiti solo al 50%, è spesso incompatibile con le esigenze organizzative di piccole e medie imprese, o comunque con la programmazione finanziaria della stessa famiglia” – ha ammonito il consigliere di Fratelli d’Italia – Chiederò al Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, di rappresentare questo problema in uno dei prossimi Tavoli con il Governo”.

“Gli italiani hanno già pagato a caro prezzo gli effetti di questa pandemia – ha concluso Enoch Soranzo – A un anno dal primo lockdown, da questo Governo ‘dei migliori’ mi aspetto un po’ più di attenzione e di rispetto nei confronti di lavoratori e famiglie”.

Le più lette