Logo testata di vicenza

Home Veneto Cultura e spettacoli Rovigo: grande successo per "La Quercia di Dante"

Rovigo: grande successo per “La Quercia di Dante”

“La Quercia di Dante”: oltre 22 mila visitatori a Palazzo Roncale

La Quercia di Dante
La Quercia di Dante

Grande successo per “La Quercia di Dante”: oltre più di 22 mila i visitatori,  record di affluenza per una mostra a Palazzo Roncale. La mostra ha un altro primato: la più lunga permanenza nella storia espositiva di Palazzo Roncale, praticamente un anno. Inaugurata il 28 febbraio 2020, si è chiusa il giorno di San Valentino: un anno per la maggior parte trascorso a porte chiuse.

L’esposizione è stata inaugurata quando già a Vo’ Euganeo il contagio imperversava. Sembrava potesse essere un fenomeno circoscrivibile e invece l’8 marzo mezzo Veneto diventava zona rossa.

Le misure di contenimento, sempre più drastiche, si allentano parzialmente solo in giugno. Il 30 maggio la mostra riapre e rimane aperta fino al 19 luglio per poi riaprire a metà settembre e rimanere visitabile solo fino al 4 novembre 2020 perché un nuovo lockdown impone la chiusura di mostre e musei. Nonostante la pandemia, il risultato è sotto gli occhi di tutti: “merito- riconosce la Fondazione – sia della qualità dell’esposizione, sia della popolarità di Dante e della storia della quercia”. È una mostra che ha attratto moltissimi polesani, che vi hanno trovato una loro vicenda locale. Inoltre i nomi degli artisti chiamati a ricordare la prima Cantica dantesca hanno avuto la loro importanza nel richiamare anche molti visitatori non polesani.

Alcune opere esposte hanno attratto l’attenzione anche di Ravenna che ha chiesto il prestito di alcune tavole di Robert Rauschenberg per riproporle nella grande mostra “Dante. Gli occhi e la mente. Un’epopea Pop” – mostra ufficiale delle Celebrazioni del Settimo Centenario Dantesco,  curata da  Giuseppe Antonelli, che sarà allestita al MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna, a partire dal prossimo 11 settembre e si potrà visitare fino al 9 gennaio 2022.

Nel frattempo, per chi l’avesse persa, può vederla grazie al tour multimediale della mostra, presente nel sito di Palazzo Roverella. Ora a Palazzo Roncale le porte si aprono per ospitare le tante vicende dei Teatri Storici Polesani, raccontate nella mostra “Quando Gigli, Pavarotti e la Callas… I Teatri Storici del Polesine”, a cura di Maria Ida Biggi, visitabile da metà marzo.

Le più lette