Logo testata di vicenza

Home Breaking News Rovigo: un Emporio Solidale Alimentare per il Polesine

Rovigo: un Emporio Solidale Alimentare per il Polesine

Sta per sorgere a Rovigo, zona interporto, il primo Emporio Solidale Alimentare del Polesine

Emporio Solidale Alimentare del Polesine
Emporio Solidale Alimentare del Polesine

Il progetto è a cura dell’associazione Bandiera Gialla, con il supporto di Centro Servizi per il Volontariato, Polesine Solidale e Comune. “Prima della fine del 2020, la ditta Breviglieri Srl ci aveva donato 2.250 euro, che, unitamente al 5 x 1000 accreditatoci, ci ha permesso di effettuare 1.000 spese solidali, per le numerose famiglie in difficoltà della nostra città e Polesine tutto – spiega Davide Sergio Rossi, presidente di Bandiera Gialla -. Agli inizi di gennaio 2021, un’altra ditta locale ci ha dato attenzione e aiuto.  Il gruppo Irsap Spa ci ha infatti bonificato 15.000 euro, per aiutarci fattivamente a crescere ed espanderci ulteriormente. Nel prossimo futuro infatti assieme a Polesine Solidale, Csv Padova – Rovigo e Comune di Rovigo verrà dato vita ad un grande progetto per Rovigo: il primo Emporio SolidaleIndiretto, che ci permetterà di effettuare un importante salto di qualità e di concretezza nell’aiuto e sostegno alle famiglie in difficoltà del nostro territorio. Le importanti somme verranno infatti investite nell’acquisto di celle frigorifere ed attrezzature per l’apertura del suddetto Emporio Alimentare di Rovigo”.

Emporio Solidale Alimentare Polesine: “Messa a punto delle ultime norme di sicurezza”

A fine febbraio sono terminatele lunghe ed impegnative operazioni di trasferimento della sede operativa di Bandiera Gialla, che dal multipiano Asm di piazzale Di Vittorio 1, è passata a via delle Industrie 41 B, in zona Interporto.”Al pian terreno, dotato di 3 celle frigo nuove, ci sarà il comparto fresco dove opereremo con frutta e verdura – prosegue Rossi -. Al primo piano soppalcato, opereremo con il settore alimentare a lunga scadenza. Stiamo procedendo con la messa a punto delle ultime norme di sicurezza e poi, si provvederà all’inaugurazione del primo nuovo emporio alimentare indiretto della nostra città/provincia. Il tutto ci permetterà di avvicinare e seguire con maggior attenzione mensilmente le oltre 600 famiglie della città e provincia che già seguiamo da molto tempo e in prospettiva,  altre associazioni  e famiglie in difficoltà della provincia tutta. Un grazie di cuore agli altri 30 soci/socie operativi che in questi ultimi 2 mesi di duro lavoro hanno dato origine a questa nuova grande ed ambiziosa struttura solidale”.

Marco Scarazzatti

Le più lette