Logo testata di vicenza

Home Veneziano Riviera del Brenta Sambruson, statua di S. Ambrogio: l'appello perché torni sul campanile

Sambruson, statua di S. Ambrogio: l’appello perché torni sul campanile

L’appello del Movimento popolare ambrosiano: “A Sambruson torni la statua di S.Ambrogio”. I Cittadini di Sambruson chiedono che il loro simbolo torni ad impreziosire la cupola del campanile da cui è stata rimossa per essere restaurata.

Statua di S. Ambrogio

Dai oltre due anni della statua non si hanno notizie. Un gruppo di residenti costituitisi come “Movimento popolare ambrosiano” ha deciso di scrivere al sindaco pro tempore Gianluigi Naletto e al parroco Don Luciano. “Subito dopo la prima metà del 1700 – scrivono- le tre entità amministrative vollero erigere sulla sommità del campanile una statua di Sant’Ambrogio, già da secoli patrono del nostro paese. Per intere generazioni di ambrosiani quella imponente statua divenne il simbolo della nostra comunità ma ora, da lunghi mesi, ci stringe il cuore ogniqualvolta guardando il campanile non vediamo più le sue effigie. Ci auguriamo che l’amministrazione comunale di Dolo, le autorità civili e religiose provvedano con sollecitudine alla sistemazione dell’opera e siamo pronti, da parte nostra a contribuire. Speriamo di riportare nei nostri cuori un po’ di serenità volgendo nuovamente uno sguardo fiducioso verso il nostro grande vescovo Ambrogio”.

Sul campanile di Sambruson dal 1753

La statua di sant’Ambrogio era stata posta sul campanile di Sambruson nel 1753 ed appoggiata ad basamento girevole perché fungeva da segnavento ed  è stata rimossa a fine novembre del 2018. Alta tre metri e mezzo, era di legno ricoperta di lastre di piombo e attualmente è custodita nella barchessa. Gli obiettivi che si prefigge il movimento li spiega il portavoce Gianni Deppieri. “La statua di Sant’Ambrogio- dice Deppieri- è un punto di riferimento per tutti i 5.500 abitanti di Sambruson, credenti e non credenti e, perciò, vorremmo fosse fatta un’assemblea pubblica per stabilire se la statua dovrà essere restaurata, oppure se si possa sostituire con un’altra uguale ma meno pesante e se dev’essere nuovamente collocata sul campanile”.

La statua di S. Ambrogio quando era sulla cupola del campanile di Sambruson

Si parla di sostituzione, come mai? “Il costo del restauro -conclude Deppieri – sarebbe molto alto mentre noi abbiamo già individuato una ditta del vicentino ed un artigiano del territorio che sarebbero disposti a realizzarne un’altra uguale ma molto più leggera, l’attuale pesa sette quintali, in bronzo e quindi meno intaccabile anche dalle intemperie. Col sostegno economico del Comune e di molti residenti, sarebbe anche poi possibile riportarla nel suo luogo naturale, sul campanile. Ma non vogliamo deciderlo noi, chiediamo che a farlo sia un’assemblea popolare”.

Lino Perini

Le più lette