Notizie

Logo testata di vicenza

HomeVenetoAttualitàAnche Luca Zaia solidale con il rider di Verona accoltellato

Anche Luca Zaia solidale con il rider di Verona accoltellato

Anche Luca Zaia in solidarietà del rider sfregiato a Verona per aver difeso una giovane

Fonte: Facebook Luca Zaia

“Michele Dal Forno ha 21 anni, abita a Verona e tra pochi mesi si diplomerà in meccatronica, ed intanto fa consegne a domicilio per una pizzeria della città. Sabato scorso aveva appena eseguito una consegna, quando in pieno centro ha visto un gruppo di ragazzi discutere con una ragazzina, minacciandola ed urlandole contro. E’ intervenuto, chiedendole se andasse tutto bene. E’ bastato questo per innescare la furia di un 16enne di origine albanese che ha estratto un coltello e gli ha sfregiato il volto per sempre. Circa 60 i punti di sutura sul volto di Michele. L’aggressore gli ha tagliato di netto anche un pezzo del naso, prima di scappare lasciando Dal Forno col volto ridotto a una maschera di sangue e la ragazzina in lacrime” racconta Zaia su Facebook.

«Le ho chiesto chi fossero quei due, mi ha risposto che temeva l’avrebbero uccisa se me l’avesse rivelato. Poi ho saputo che da tempo i suoi genitori stavano cercando il modo di tenere lontano la figlia da quei coetanei. E ora in quartiere gira la voce che la sera stessa uno dei due si sarebbe vantato con gli amici di aver accoltellato un italiano», ha detto Michele alle Volanti della Polizia intervenute sul posto. Il 16enne, già denunciato in altre occasioni, è ora in carcere, arrestato con l’accusa di lesioni gravissime aggravate dai futili motivi. «Non mi sento un supereroe però so che lo rifarei: se una persona più debole è in difficoltà, è giusto intervenire». È lui stesso che ora chiede di pubblicare la foto con la ferita al volto. «Spero possa servire a far riflettere, perché al posto mio poteva esserci chiunque. Non deve capitare mai più».

 

Le più lette