Logo testata di vicenza

Home Padovano Bassa Padovana Este città del glicine: i fiori lilla "invadono" il centro

Este città del glicine: i fiori lilla “invadono” il centro

Este città del glicine, la proposta della Nuova Pro Loco «per valorizzare questo patrimonio cittadino e farne un vero simbolo».

Glicine

La Nuova Pro Loco Este 2020 APS, nata lo scorso ottobre, ha raccolto in pochi mesi l’adesione di una settantina di soci, tutti accomunati dall’amore per la città di Este e dalla volontà di unire forze e idee per la promozione turistica e culturale della città e del suo territorio. Ora, la Nuova Pro Loco vuole fare di Este la “città del glicine”.

Le piante di glicine del castello come simbolo della città

Difatti, «Este vanta la presenza di due meravigliose piante di glicine sulle mura del castello Carrarese, una delle quali è qualificata come pianta monumentale – spiega il Sindaco Roberta Gallana -. Entrambi i glicini costituiscono una peculiarità della nostra città, insieme alle numerose piante che addobbano molti giardini privati. Abbiamo gradito ed accettato di buon grado l’idea della Nuova Pro Loco Este 2020 per valorizzare questo patrimonio cittadino e farne un vero simbolo».

Decine di glicini nei giardini pubblici di Este

«Il primo progetto messo in cantiere dalla Nuova Pro Loco Este 2021 è ispirato dalla presenza dei due bellissimi glicini sulle mura del Castello . Sabato 17 aprile, alle ore 11 metteremo a dimora nei giardini pubblici una decina di piante di glicine. Sarà la prima di altre piantumazioni che vorremmo fare in vari punti di Este, in luoghi caratteristici e alle porte d’ingresso della città. – aggiunge Riccardo Piva, presidente della Nuova Pro Loco Este 2020 – Una pianta sarà posizionata nei pressi di quella monumentale su uno dei portoni del Castello, a rinforzo ed integrazione della stessa qualora dovessero manifestarsi problemi di salute.»

«Effettueremo la piantumazione di piante di glicine all’interno dei giardini pubblici, di concerto con i tecnici del Comune. – continua il Sindaco Gallana. – Queste nuove piante saranno in collegamento fisico con i secolari glicini attualmente presenti, per donare una peculiarità profumata e colorata al parco».

La Festa del Glicine

«La Nuova Pro Loco ha proposto l’istituzione di una annuale Festa del Glicine, da tenersi in aprile, in concomitanza con la fioritura, oltre all’adozione della denominazione di “Este città del glicine”, che non ha ad oggi precedenti in Italia -, aggiunge Riccardo Piva.

A causa delle restrizioni per la pandemia, nel 2021 non è possibile effettuare l’evento dedicato, per questo la Nuova Pro Loco Este 2020 ha pensato ad alcuni momenti simbolici per celebrare la Festa del Glicine coinvolgendo la cittadinanza direttamente da casa.

Un concorso fotografico

Abbinato alla piantumazione delle piante di glicine, infatti, Nuova Pro Loco Este 2020 ha bandito un concorso fotografico che si svolgerà attraverso i canali social, e che abbia come tema “I glicini di Este”. La partecipazione è aperta a tutti. Per partecipare è sufficiente pubblicare su Facebook o su Instagram immagini con l’hashtag #glicinidieste e taggare nuovaprolocoeste2020; si può partecipare anche inviando le immagini alla casella di posta elettronica nuovaprolocoeste2020@gmail.com

Il concorso si chiuderà il 30 aprile, con la valutazione delle foto partecipanti da parte di una commissione di esperti. Le due foto vincitrici saranno premiate con buoni acquisto spendibili nei negozi di Este.

Fra le immagini pervenute, alcune verranno scelte anche per la stampa di cartoline illustrate della Città di Este che verranno distribuite dalla Nuova Pro Loco Este 2020.

Le più lette

Soldan srl - HalfPage