Logo testata di vicenza

Home Padovano Montegrotto Terme, furto aggravato: denunciato un 23enne

Montegrotto Terme, furto aggravato: denunciato un 23enne

23enne ruba il cellulare a una donna e scappa. Denunciato dai carabinieri di Montegrotto per furto aggravato

violenza donna padova
Carabinieri

Questa mattina, a Montegrotto Terme, i carabinieri hanno denunciato per furto aggravato O. A., 23enne di origine nigeriana residente a Padova.

Il ragazzo, infatti, aveva rubato un cellulare all’interno di un bar alla responsabile dell’esercizio, classe 1944, per poi darsi alla fuga. I carabinieri, intervenuti in loco, però lo hanno rintracciato e hanno restituito il cellulare alla proprietaria.

Este, arrestato un 19enne per spaccio

Nella notte, a Este, in piazza Trento, i carabinieri hanno arrestato per detenzione e coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un 19enne del luogo, S. T..

Durante la perquisizione domiciliare a casa del ragazzo, i carabinieri hanno trovato tre piante e 50 gr di marijuana suddivisa in contenitori di plastica, materiale per la coltivazione e la pesatura della sostanza stupefacente e 0,5 gr di eroina, tutto posto sotto sequestro.

Este, in auto con coltello di 32 cm: denunciato un 33enne

Nella notte, a Este, i carabinieri hanno denunciato per possesso ingiustificato di arma bianca C. A., 33enne di Solesino.

L’uomo si trovava alla guida della propria Volkswagen Scirocco, quando i carabinieri lo hanno fermato per un controllo. A seguito della perquisizione, il 33enne veniva trovato in possesso di un coltello a scatto della lunghezza complessiva di 32 cm, occultato nel bagagliaio. L’arma bianca è stata sottoposta a sequestro.

Brugine, 41enne imbratta il monumento ai caduti: denunciato

Stamattina, i carabinieri hanno denunciato un 41enne di Brugine, G. E., già noto alle forze di polizia, per danneggiamento, imbrattamento e deturpamento di beni pubblici locale stazione.

A far partire le indagini era stata la querela presentata dal sindaco pro tempore del Comune di Brugine. Infatti, l’indagato, il 4 aprile, in piazza Ungheria a Brugine, aveva imbrattato e deturpato il monumento ai caduti delle grandi guerre, disegnando sulla base marmorea con un pennarello indelebile la figura di un pesce con la scritta “1 aprile 2021” e mettendoci di fianco un cartello con frasi prive di senso e il risultato di una partita di calcio.

Le più lette