Logo testata di vicenza

Home Rodigino Delta Porto Tolle, pochi iscritti e il corso di pesca non parte

Porto Tolle, pochi iscritti e il corso di pesca non parte

Per il secondo anno consecutivo il corso di pesca commerciale e produzioni ittiche all’istituto Colombo di Porto Tolle non partirà con una nuova classe prima, per  il prossimo anno scolastico. Ad annunciarlo la dirigente scolastica dell’istituto Colombo Cristina Gazzieri.

Pesca

“Già l’anno scorso alcuni studenti non si erano iscritti al corso di pesca per i pochi mezzi  di trasporto pubblici di collegamento tra Porto Tolle con i comuni e province limitrofi – rende noto la preside.  “Credo nella validità di questo percorso formativo per i ragazzi perché è stato attivato in un comune dove l’economia trainante è rappresentata dal settore ittico – aggiunge Gazzieri.

Pizzoli: “Continuerò a portare avanti il progetto”

Sulla stessa lunghezza d’onda il Sindaco Roberto Pizzoli, il Consorzio Pescatori di Scardovari e il Flag Gac di Chioggia, tutti promotori del percorso di studi che oggi registra una classe 3 e una classe 4 all’Ipsia di Porto Tolle. “Continuerò a portare avanti il progetto intrapreso dai miei predecessori- ha annunciato Marco Spinadin, nuovo presidente del Flag Gac – e per questo rimoduleremo in sinergia con la scuola, le proposte per i laboratori tematici con gli esperti del settore ittico per gli alunni”.

La ricerca di una soluzione

“Quest’anno a causa del Covid, le attività di orientamento scolastico per i ragazzi che escono dalle medie, come per gli altri istituti, è stata sviluppata via online, con video conferenze e la pubblicazione di video, dove io e l’assessore Tania Bertaggia ci siamo prestati per invitare le famiglie ad iscrivere i loro figli. Non è stato sufficiente. Avevamo in campo una campagna informativa per le famiglie dei pescatori veicolando le notizia attraverso le cooperative di pescatori – commenta il sindaco, Roberto Pizzoli – ma per le norme Covid siamo rimasti bloccati. Ho già contattato l’ufficio scolastico provinciale e regionale e con gli altri partners coinvolti ci troveremo per  creare un momento di confronto con lo scopo di  attivarci per una soluzione. Questo perché, se a gennaio 2022 non dovesse esserci un numero di iscrizioni adeguato, il corso della pesca commerciale, decadrà in maniera automatica”.

Guendalina Ferro

Le più lette