Logo testata di vicenza

Home Veneziano Miranese Nord Robegano, il sindaco Betteto: "La scuola è inutilizzata"

Robegano, il sindaco Betteto: “La scuola è inutilizzata”

“La scuola di Robegano è inutilizzata”. L’intervento del sindaco Betteto e dell’assessore Vergerio contro lo spreco di risorse

Scuola
Scuola

Uno spreco di risorse è quello di avere un edificio scolastico completamente inutilizzato a Robegano, costato ai cittadini quasi un milione di euro che stanno ancora pagando. Si tratta di più di venti aule usate solo da otto classi a causa, purtroppo, dell’impossibilità di arrivare a una scelta condivisa tra il Comune e l’Istituto Comprensivo.

Vergerio: “Fuori da ogni logica”

Luna Vergerio, assessore alla pubblica istruzione del Comune di Salzano, osserva in merito. “Riteniamo fuori da ogni logica avere un edificio nuovo e inutilizzato come quello di Robegano e un vecchio edificio di primi anni Sessanta a Salzano, sovraffollato con diciotto classi”.

Betteto: “Mi sembra che non si voglia trovare una soluzione al problema”

Il sindaco Luciano Betteto aggiunge: “più volte anche negli anni scorsi l’amministrazione comunale ha proposto alla dirigente scolastica di valutare il trasferimento di alcune classi della San Giovanni Bosco di Salzano alla San Pio X di Robegano. Purtroppo le risposte sono sempre state negative adducendo di volta in volta ostacoli di tipo tecnico o motivando il diniego con la paura di scontentare i genitori che dovrebbero portare i propri figli da Salzano a Robegano. Da padre e da nonno mi chiedo come si possa pensare che i genitori siano scontenti che i propri figli frequentino la scuola in un edifico moderno e funzionale. Mi sembra che non si voglia proprio trovare una soluzione al problema”.

Il dispiacere del sindaco

Ma non solo. ”Tra l’altro – fa notare il sindaco – i genitori non dovrebbero accompagnare i propri figli a Robegano in quanto il comune si è reso disponibile più volte ad attivare un servizio navetta completamente gratuito. Ci dispiace sapere che per l’anno scolastico 2021/2022 sono state programmate due sezioni a tempo normale e una a tempo pieno alla San Giovanni Bosco, mentre alla San Pio X di Robegano solamente una a tempo pieno”. Si poteva benissimo optare, per il sindaco, per “un tempo pieno e uno normale per ogni plesso. Invece anche quest’anno la struttura di Robegano sarà sottoutilizzata: la riduzione del numero delle classi e dei ragazzi crea sicuramente una diminuzione della socializzazione tra i bambini”. Ragione per cui a suo tempo era stato motivato il trasferimento delle scuole medie nel plesso di Salzano. “La necessità di spazi- conclude il sindaco- ci costringe nostro malgrado a richiedere il cambiamento d’uso di alcune aule che da ben sette anni sono state lasciate completamente vuote e inutilizzate”.

Lino Perini

Le più lette