Logo testata di vicenza

Home Rodigino Rovigo, rifiuti abbandonati: la piaga colpisce anche il parcheggio dell'ospedale

Rovigo, rifiuti abbandonati: la piaga colpisce anche il parcheggio dell’ospedale

Rifiuti abbandonati a Rovigo: la piaga colpisce anche il parcheggio dell’ospedale. Le foto scattate da alcuni utenti hanno fatto il giro dei social, venendo pubblicate anche sul profilo Facebook del gruppo Plastic Free Rovigo

Rovigo, rifiuti abbandonati nel parcheggio dell’ospedale

I soliti incivili, quelli che nonostante il periodo di pandemia mondiale, in corso da oltre un anno, anziché tornare alle sane abitudini, continuano a sporcare piazze, vie, parcheggi, strade di città o di campagna, incuranti del fatto di poter incorrere in sanzioni. Vittima di questi gesti a dir poco riprovevoli, sono finiti anche i parcheggi dell’ospedale di Rovigo, sia quello situato all’ingresso della cosiddetta parte vecchia, sia quello davanti alla nuova entrata.

Mascherine, guanti, lattine, fazzoletti e non solo

Tra l’altro c’è stato un aumento di rifiuti, anche in  considerazione del fatto, che poco distante si trova anche il Covid-point, dove la gente si reca per effettuare i tamponi immediati. Il parcheggio dell’ospedale civile di Rovigo, Santa Maria della Misericordia, è stato oggetto dell’abbandono smisurato di mascherine, guanti, bracciali in plastica, lattine, fazzoletti e persino due paia di zoccoli sanitari, chiusi in due sacchetti di nylon trasparente.

Rifiuti a terra, ma cestini vuoti

Autori di questo gesto sono come detto i soliti incivili, che hanno finito con il trasformare in pochissimo tempo, le aree verdi (siepi e aiuole) poste vicine ai posti auto, in vere e proprie discariche a cielo aperto. Le foto scattate da alcuni utenti che si sono recati nel nosocomio del capoluogo polesano, hanno fatto il giro dei social, venendo pubblicate anche sul profilo Facebook del gruppo Plastic Free Rovigo, nato di recente con lo scopo di raccogliere segnalazioni di questo genere, per poi inviare sul posto i volontari coinvolti nella pulizia di zone oggetto di abbandono indiscriminato di rifiuti. A rendere ancora più grave questo atto di inciviltà è il fatto che tutti i suddetti rifiuti, sono stati gettati a terra, nonostante ci sia la presenza di numerosi cestini, rimasti pressochè vuoti.

Marco Scarazzatti

Le più lette