domenica, 16 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomePadovanoPochi vaccini ma grande richiesta in provincia di Padova

    Pochi vaccini ma grande richiesta in provincia di Padova

    Leaderboard

    La campagna vaccinale in provincia di Padova prosegue, seppur a rilento: le difficoltà non riguardano le prenotazioni online per i vaccini, ma la scarsità di dosi vaccinali in circolazione

    Il centro vaccini di Loreggia (Fonte: Pagina Facebook del sindaco Fabio Bui)
    Il centro vaccini di Loreggia (Fonte: Pagina Facebook del sindaco Fabio Bui)

    Non è colpa degli anziani: le prenotazioni online arrivano puntuali grazie al supporto di comuni e farmacie. I problemi non riguardano nemmeno i vari centri vaccinali, pronti e disponibili a continuare la campagna. A mancare, infatti, sono proprio le dosi di vaccino, che rallentano il lavoro di medici e infermieri. Ecco la situazione nei centri vaccinali della provincia di Padova.

    Vaccini a Este: “Riluttanza per AstraZeneca, noi aiutiamo gli anziani con le prenotazioni”

    “Solo nella giornata di domenica abbiamo vaccinato 600 over 80 e 90 nel centro vaccinazione di Este – spiega il sindaco del Comune di Este, Roberta Gallana – con tanti ritardi soprattutto dovuti alla riluttanza nell’accettare AstraZeneca. Molti figli presenti si consultavano con fratelli e familiari a casa. Alcuni hanno rinunciato. A Este si continua a vaccinare anche in questi giorni e con l’apertura delle prenotazioni di ieri sono stati coperti i posti a disposizione. Spero a breve riaprano. Il Comune di Este telefona direttamente agli anziani che non avevano lasciato all’Ulss6 il cellulare (circa 150). Risolviamo o con figli o provvediamo noi ad aiutarli ma constatiamo che solo una decina avevano difficoltà con le prenotazioni che hanno superato o con noi o con le prenotazioni in farmacia”.

    Vaccini a Piove di Sacco: le prenotazioni ci sono, ma mancano i vaccini

    Nessun problema né difficoltà per gli anziani di Piove di Sacco, che aiutati dalle farmacie, dalle varie associazioni, dallo sportello comunale riescono a prenotare il proprio posto. Il problema però sussiste: la campagna va a rilento.

    Dove sta dunque il problema? La mancanza di dosi sufficienti a vaccinare tutti: sono troppo poche le fiale a disposizione e per questo i centri vaccinali sono costretti ad aprire finestre di prenotazione solo in determinati momenti, ma nel giro di mezz’ora si è punto e a capo.

    Chi rimane momentaneamente escluso non deve preoccuparsi: non appena le dosi arriveranno saranno le prenotazioni saranno riaperte. Alle persone di cui l’Ulss è in possesso del numero di telefono, arriverà infatti un sms di avviso. Ci sarà quindi un’ampia informazione e nessuno verrà dimenticato.

    Vaccini, la situazione a Loreggia: “Nessun problema particolare con le vaccinazioni”

    Il sindaco Bui e la sindaca Argenti al centro vaccinale di Loreggia
    Il sindaco Bui e la sindaca Argenti al centro vaccinale di Loreggia

    Così il sindaco del Comune di Loreggia e presidente della provincia di Padova commenta in un post di Facebook la situazione nel suo comune: “Anche oggi mi sono recato, assieme al sindaco di Villa del Conte presso il centro vaccinale di Loreggia, dove prosegue il piano di vaccinazione con le modalità diposte dall’Ulss 6. Non si registra nessuna problematica particolare e, per questo va rivolto un grazie particolare a tutti gli operatori sanitari, ai volontari della protezione civile e della Croce Rossa, che assistono le persone”.

    Leaderboard

    Le più lette