Logo testata di vicenza

Home Veneto Attualità Vaccini, la rabbia degli ultra ottantenni

Vaccini, la rabbia degli ultra ottantenni

Appuntamenti vaccinali sospesi e mai più rifissati: sul sito dell’Ulss 6 la prenotazione per gli over 80 non è al momento disponibile

Appuntamenti vaccinazione sospesi
Appuntamenti vaccinazione sospesi

Vorrei raccontare una questione secondo me piuttosto insolita. Sono passata al Centro Vaccini in Fiera a Padova, come privata cittadina e in qualità di figlia di un over 80 il cui appuntamento vaccinale è stato sospeso, in quanto previsto il primo aprile scorso.

Padova, vaccino sospeso: nessuna notizia

Sono andata lì perché nessuno riesce a dare notizie certe e ho pensato che almeno, forse, lì sarei riuscita a verificare se Ulss 6 è in possesso del numero di telefono di mio padre per poterlo contattare per un nuovo appuntamento, come si mormora verrà fatto. Si mormora e già questo per il mestiere che faccio è assurdo. Nessuna comunicazione ai diretti interessati, ma nemmeno nessun comunicato stampa a noi testate giornalistiche. Assurdo.

Padova, vaccini: file lunghe senza risposte

Ebbene, con la stima e la massima comprensione che ho del bravissimo personale addetto al servizio di accoglienza, devo purtroppo raccontare quanto ho visto. Tanti, troppi ultra ottantenni assiepati fuori dai cancelli, in cerca in informazioni, in molti spazientiti ed alcuni addirittura talmente arrabbiati da brandire il proprio deambulatore o bastone in cerca di attenzione. Una trentina di persone in 5 minuti. Non oso immaginare nelle oltre 12 ore di apertura del Centro.

E ribadisco la professionalità dimostrata dal personale di accoglienza, che nulla può fare tuttavia se non consegnare un foglio con QR Code che rimanda al sito di prenotazione di Ulss 6, nel quale però si ribadisce che attualmente per gli over 80 la prenotazione non è disponibile. E che da domani, 8 aprile, si potrà prenotare in farmacia, senza specificare quali farmacie.

Un calvario insomma per molti anziani autosufficienti, oltre che uno strazio psicologico per i molti non autosufficienti e costretti accanto ad un telefono, che tuttavia non è certo che suonerà, dal momento che non ha suonato nemmeno per annullare il vaccino già fissato.

Valeria Marcato

Le più lette