Logo testata di vicenza

Home Trevigiano Zero Branco, concorsi pilotati: il Comune sporge una denuncia per diffamazione contro...

Zero Branco, concorsi pilotati: il Comune sporge una denuncia per diffamazione contro ignoti

Il Comune di Zero Branco contro il “corvo”. Il sindaco Luca Durighetto ha annunciato una denuncia per diffamazione contro ignoti alla luce della lettera, senza firma, appunto, recapitata sia alla Procura che alla Corte dei Conti in cui si punta il dito contro fantomatici “concorsi pilotati”

Zero Branco

“Sono state mosse delle accuse abbastanza pesanti da una fonte anonima – mette in chiaro il primo cittadino – come Comune abbiamo deciso di procedere con una denuncia per diffamazione contro anonimi perché noi siamo assolutamente tranquilli e pacifici in tutto quello che abbiamo fatto. Non abbiamo nulla da nascondere. Ma non vogliamo nemmeno che il buon nome del Comune di Zero Branco sia messo in discussione da nessuno”.

La segnalazione

La segnalazione senza firma arrivata alla Procura e alla Corte dei Conti è effettivamente pesante. Da quanto si apprende, sarebbe stata scritta da una persona che lavora proprio per il municipio. Così, almeno, si definisce l’autore all’interno della stessa lettera. In questa ultima si fanno riferimenti a tre concorsi pubblici che si sono tenuti a Zero Branco dal maggio dell’anno scorso ad oggi. Secondo l’autore, i nomi dei vincitori erano di fatto già stati decisi. L’accusa è che le selezioni siano state tagliate su misura. Al momento non c’è nessuna prova a riguardo. Il tutto, tra l’altro, è reso claudicante in partenza dalla scelta di chi ha inviato la segnalazione di non firmarsi.

La denuncia

Il Comune di Zero Branco, però, non ha alcuna intenzione di restare a guardare. Da qui la decisione di passare al contrattacco sporgendo una denuncia per diffamazione. “Nella segnalazione anonima si formulano accuse calunniose e diffamatorie nei confronti dei funzionari del Comune, palesemente false”, sottolineano dal municipio. La giunta ha subito autorizzato il sindaco a presentare denuncia-querela. Il Comune si è affidato allo studio legale Giorgio Lovadina di Treviso. Adesso inizia la battaglia in tribunale. Sempre ammesso che si riesca a individuare l’autore della lettera, che resta ancora senza nome.

Mauro Favaro

Le più lette