Logo testata di vicenza

Home Trevigiano Zero Branco sostiene i cittadini in crisi economica

Zero Branco sostiene i cittadini in crisi economica

Cessata attività, disoccupazione e difficoltà economiche: in quest’ultimo anno l’emergenza sanitaria da Coronavirus è andata via via rendendo sempre più critica una situazione già particolarmente delicata dal punto di vista  economico e sociale. Ma Zero Branco non ha abbandonato i propri cittadini e ha dato il via ad un nuovo importante progetto

L'assessore Amedeo Requale
L’assessore Amedeo Requale

“Al progetto regionale inOLTRE, atto a fornire supporto psicologico alle persone in difficoltà e a prevenire il fenomeno del suicidio, il Comune ha deciso di affiancare un servizio differente ma complementare – spiegano gli assessori Lucia Scattolin e Amedeo Requale, – volto a supportare le persone in difficoltà a causa del sovraindebitamento, un fenomeno socio-economico che espone le persone coinvolte a diversi rischi, come quello di rivolgersi al mondo dell’usura o di compiere gesti estremi di fronte ad una situazione insostenibile”.

Zero Branco: il nuovo servizio a sostegno dei cittadini

Il servizio offerto dal Comune trova la sua origine nella legge “Salva suicidi” del 2012, che contempla la costituzione di un Organismo di Composizione della Crisi, autorizzato dal Ministero della Giustizia, in grado di accompagnare i soggetti sovraindebitati attraverso un percorso che gli consenta di uscirne.

“Con la delibera di Giunta Comunale del 3 dicembre scorso, abbiamo dunque avviato una collaborazione con l’Organismo di Composizione della Crisi ‘Rialziamoci Italia – Treviso’ – continuano gli assessori, – per intercettare e favorire una risoluzione di queste situazioni di disagio. Il progetto coinvolge operatori sociali e ufficio commercio, che potenzialmente rappresentano il primo contatto con i cittadini in difficoltà, anche attraverso specifici percorsi formativi vista l’estrema complessità nella gestione di queste situazioni”.

Zero Branco dà il via al “progetto anticrisi”

‘Rialziamoci Italia’ ha attivato il servizio gratuito dello Sportello Telematico Anticrisi, attraverso il quale i cittadini potranno prenotare un appuntamento con professionisti qualificati collegandosi al link http://www.rialziamoci.it/sportello-telematico/riserva-appuntamento.php o contattandoil numero verde gratuito 800-03-2012. Per ulteriori informazioni è possibile inoltre scrivere a segreteria@rialziamoci.it o visitare il sito dell’Associazione ‘Rialziamoci Italia’ www.rialziamoci.it.

“Le crisi economiche del passato hanno insegnato come le conseguenze possono avere dei risvolti drammatici per coloro che per una serie di fattori sfavorevoli si trovino ad affrontare situazioni troppo difficili – concludono Scattolin e Requale, – ecco perché in questo nuovo periodo di crisi è arrivato il momento di agire. Le persone devono sapere che c’è sempre una seconda opportunità e che qualcuno attraverso le istituzioni può sostenerli ed aiutarli a superare qualsiasi situazione, anche le più disperate”.

Gaia Zuccolotto

Le più lette